Modern Workplace il nuovo ufficio nel Cloud | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Modern Workplace

Modern Workplace innovazione e business si fondono nel nuovo ufficio grazie alla disponibilità del Cloud

di Annalisa Casali

28 Mag 2018

Dal DaaS (Desktop as a Service) al Modern Workplace come migliorare la produttività individuale, e anche quella dei team, con l’aiuto del Cloud anche nella piccola e media impresa

Cosa significa lavorare in un Modern Workplace e come può il Cloud migliorare la produttività dei dipendenti? Da alcuni anni, moltissime aziende si stanno ponendo questi interrogativi. Le Direzioni delle Risorse Umane sono attive da tempo per promuovere e favorire una modalità di lavoro che premi un miglior equilibrio tra vita privata e professionale (work-life balance).  Tale equilibrio richiede anche nuove linee guida che favoriscano lo smart working e lascino al dipendente la possibilità di lavorare ed essere produttivo senza essere fisicamente in ufficio, continuando a collaborare, senza soluzione di continuità, con il proprio team e mantenendo pieno accesso a risorse e dati aziendali.

I nuovi ambienti di lavoro sono ridisegnati sulle esigenze di una produttività “blended”, dove l’esperienza di utilizzo di strumenti come chat e social network, originariamente utilizzati per gestire amicizie e appuntamenti privati, si estende al mondo aziendale, fino a fondersi nell’utilizzo di uno stesso device – un notebook, un tablet o uno smartphone. L’ufficio moderno diventa un ambiente fluido che sostiene al meglio le esigenze dei team distribuiti geograficamente, composti cioè di persone che lavorano presso sedi decentrate, presso il cliente, all’interno di filiali e uffici remoti o, perché no, da casa.

Un mercato che gli analisti definiscono come Desktop-as-a-Service (DaaS), stimato1 in crescita a un tasso medio annuo del 29% da qui al 2023, grazie non solo all’adozione di modalità di smart working, ma anche all’introduzione di policy BYOD (Bring Your Own Device), ormai comuni in molte aziende, che permettono ai dipendenti di usare i device personali in modalità ibrida, per un utilizzo sia privato che lavorativo.

Questa importante trasformazione si è concretizzata anche grazie all’evoluzione e alla disponibilità degli ambienti Cloud, che abilitano una nuova produttività più fluida, svincolata dalla scrivania dell’ufficio, ma sempre con la garanzia del rispetto delle policy di sicurezza e data protection adottate in azienda.

Il ruolo del Cloud nel Modern Workplace

L’adozione del Modern Workplace certamente sposta l’attenzione sull’utente più che sulle tecnologie abilitanti, ma è in realtà il frutto dell’unione di tre componenti fondamentali:

  • Un elemento organizzativo: l’azienda affronta un momento di profonda trasformazione, in cui il rischio di perdere produttività o di impiegare più tempo per processi molto articolati va comunque gestito, in modo da anticipare eventuali elementi di criticità e fornire ai colleghi indicazioni concrete in tempo utile. Va detto che l’aspetto organizzativo va a toccare anche i criteri di valutazione delle performance: una azienda orientata agli obiettivi è sicuramente avvantaggiata, mentre i paradigmi basati solo sulla quantità di tempo passata in ufficio risultano evidentemente obsoleti e inadeguati.
  • Un elemento culturale: perché questo nuovo stile di lavoro richiede una trasformazione anche del modo di ragionare e di interpretare la propria posizione professionale, alla luce anche dei nuovi strumenti.
  • Un elemento tecnologico che è di fondamentale importanza: evidentemente non è realistico pensare di lavorare da sedi remote se non si ha a disposizione la tecnologia che renda possibile tutto ciò, in termini certamente di device, ma anche di infrastruttura.

Rendendo disponibile nel cloud il software di produttività personale e d’ufficio (Word, Excel, Power BI…) e integrandolo con esperienze di interazione mutuate dai social network e con piattaforme di collaborazione in tempo reale come Skype for Business o Microsoft Teams, l’azienda può massimizzare la produttività e offrire al dipendente una User eXperience (UX) fluida e uniforme, indipendente dai device utilizzati e dal luogo scelto per accedere ai dati aziendali.

Con l’aiuto di Insight Technology Solutions proviamo a chiarire in modo semplice ed efficace i principali concetti. Insight, tra i principali Solution Provider sul mercato, offre alle aziende non solo competenze tecnologiche e architetturali, ma anche una provata esperienza in tema di progettazione e realizzazione di soluzioni Modern Workplace.

La user experience è un elemento chiave per abilitare i nuovi concetti di produttività. «L’unico modo – spiega Pietro Marrazzo, Country Manager di Insight Technology Solutions per l’Italia per garantire la stessa esperienza e gli stessi livelli di sicurezza a chi accede alle applicazioni aziendali sia dalla scrivania dell’ufficio che dal notebook di casa è costruire soluzioni disegnate sulle esigenze dei clienti, come un abito sartoriale».

Una lettura che va al di là della tecnologia per abbracciare una visione più estesa delle applicazioni Office e dell’intero concetto di produttività, puntando sull’ottimizzazione dei processi. «Noi parliamo con il cliente, ne condividiamo le problematiche e le facciamo nostre per risolverle, con l’aiuto del Cloud, a più livelli funzionali: di infrastruttura, applicazioni e processi».

Con l’aiuto del Cloud, l’azienda metterà a disposizione un ambiente Office sempre aggiornato e libererà anche il team IT da tutte le incombenze relative alla configurazione delle macchine, all’installazione dei client o degli applicativi, all’aggiornamento e alla distribuzione delle patch di sicurezza, all’aggiornamento dei software.

Quando le applicazioni desktop sono in Cloud, infatti, è il provider stesso a garantire anche aspetti fondamentali come la continuità operativa (business continuity), quindi a occuparsi del backup in sicurezza dei dati, della gestione dei workload e dell’applicazione delle policy di protezione concertate con l’azienda.

Il Modern Workplace potenzia la produttività dei singoli (e dell’azienda)

Insight Technology Solutions ha da tempo sposato lo stile del Modern Workplace, e supporta le aziende di qualsiasi

dimensione nell’introduzione e nell’adozione di questa importante opportunità tecnologica e organizzativa. Insight promuove le iniziative di Modern Workplace all’interno dell’offerta di servizi Insight Cloud, basata ed erogata sul cloud pubblico Microsoft.

Insight Cloud permette alle aziende di migrare nel cloud sia per la componente infrastrutturale (grazie ai servizi di Microsoft Azure) che per quella applicativa, a partire dalla posta elettronica, dal software di produttività (Office 365), e dalla piattaforma di comunicazione e collaborazione. Insight Cloud arricchisce inoltre l’offerta IaaS e PaaS (Infrastructure e Platform as a Service) di Microsoft Azure, rendendola immediatamente più semplice, e completandola con servizi e supporto indirizzati agli utenti finali ma anche ai Service Provider.

Il valore di Insight per i Service Provider

Insight è a disposizione dei Service Provider con la propria offerta di servizi a valore aggiunto. I Service Provider possono utilizzare l’infrastruttura, il supporto e l’expertise di Insight per erogare servizi Cloud a valore alle PMI, come la migrazione fisica dei dati dai server on premise al cloud. Insight offre anche servizi di formazione ai Service Provider per la gestione amministrativa dell’offerta Office 365 verso i loro clienti, nonché la formazione su adozione e utilizzo del Modern Workplace a Service Provider e clienti finali.

Cloud: il valore per l’azienda

Le aziende possono rivolgersi a Insight per disegnare la propria infrastruttura nel Cloud, migrare a Office 365 e offrire ai propri dipendenti le applicazioni di produttività personale in maniera semplice ed immediata, supportando l’adozione del modello di Modern Workplace. Potranno farlo con la garanzia di poter contare anche su un supporto multilingua h24 e un account team dedicato. Fondamentale, infatti, per abilitare le nuove leve strategiche del Modern Workplace, è la conoscenza approfondita dei processi dell’azienda. «Il nostro personale – spiega Marrazzocomprende esperti di Cloud e specialisti di design delle architetture. Ecco perché Insight è un partner in grado di offrire consulenza specializzata anche per scenari di business complessi».

CMP: Cloud e Modern Workplace in modalità self service

Il Portale Cloud Management Portal (CMP) rappresenta un’ulteriore fonte di valore per chi si affida a Insight per i progetti di adozione del cloud e migrazione. Si tratta di una consolle per la gestione completa dei servizi e delle applicazioni in produzione. Un vero e proprio marketplace particolarmente intuitivo, all’interno del quale le aziende potranno facilmente verificare di quali servizi hanno bisogno e selezionarli direttamente.

Sarà così, possibile, per esempio, aumentare o diminuire in maniera semplice ed immediata i seats (ovvero la quantità di licenze che permettono di utilizzare Office 365), o attivare servizi IaaS e PaaS con pochi click del mouse. L’azienda potrà quindi gestire le licenze Cloud in tutta facilità: Insight Cloud permette infatti di fatturare i consumi in modo puntuale, attribuendoli anche ai singoli dipartimenti del cliente, grazie alle funzionalità di chargeback integrate nella piattaforma.

«Insight è un acceleratore dei processi che permettono una transizione rapida ed efficace al Cloud. Noi affianchiamo l’azienda già dalle fasi di assessment, che permettono di verificare come lavorano gli utenti, come collaborano tra loro e come si muovono i dati. La nostra metodologia, che unisce l’esperienza sul campo ai framework di ottimizzazione dei processi IT come ITIL, permette di portare a nuovi livelli la produttività dei team. L’azienda non solo risparmia con lo spostamento dei carichi di lavoro e delle applicazioni nel Cloud ma vedrà ottimizzato anche l’uso delle risorse on premise».

Affidarsi ad Insight per la definizione del modern workplace e del percorso di adozione del cloud, vuol dire affidarsi ad un partner serio e competente; un partner che si mette nei panni dei propri clienti per creare il piano di adozione più idoneo e sostenibile in funzione delle reali esigenze del proprio IT e, soprattutto, degli utenti finali, che sono i veri fruitori dei benefici ottenuti.

1“Global Desktop as a Service (DAAS) Market Insights, Opportunity, Analysis, Market Shares and Forecast 2017 – 2023”, Research and Markets

Annalisa Casali

Modern Workplace innovazione e business si fondono nel nuovo ufficio grazie alla disponibilità del Cloud

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *