Zenfone 5: la risposta di Asus all'iPhone X | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Smartphone

Zenfone 5 è il primo “clone” dell’iPhone X

di Paolo Longo

20 Feb 2018

Il prossimo smartphone di Asus vedrà la luce al Mobile World Congress di Barcellona e sembra essersi ispirato davvero molto al più noto collega

Il Mobile World Congress 2018 si avvicina (26 febbraio – 2 marzo) e Asus vuole occupare un posto di onore tra i principali brand presenti. Da un paio di anni la compagnia di Taiwan si è rifatta il trucco, in termini di posizionamento sul mercato, spingendosi molto verso i giovani, e in questo 2018 potrebbe consolidare ancora di più la propria posizione, lanciando un terminale che si rifà senza troppi indugi a concorrenti ben più famosi. Stiamo parlando dello Zenfone 5, che verrà presentato il 27 febbraio e che, stando ad alcune immagini trapelate in rete, sembra essere molto simile all’iPhone X (qui tutto su iPhone X prezzi, iPhone X caratteristiche). Il motivo è quella tacca superiore, in gergo notch, che delimita la parte della cornice sensibile al tocco e quella inattiva dove sono posizionati diversi sensori, tra cui la fotocamera frontale.

Le immagini pubblicate online lasciano il tempo che trovano, ma a così poco dalla data di presentazione è lecito aspettarsi un grande cambiamento del genere da parte di Asus. I numeri di vendita, almeno nel settore mobile, non sono così esaltanti, dunque una rottura così netta con il passato potrebbe fare bene all’azienda.

 

Come già successo di recente, anche lo Zenfone 5 dovrebbe giungere in diverse versioni, e quella con tacca sarebbe solo una delle tante, al fianco di quella dedicata ai selfie, alla grande autonomia, alla fotografia o alle dimensioni più generose del display. Ovviamente siamo sempre nel campo delle ipotesi ma nei prossimi giorni ogni dubbio verrà fugato. Altra domanda: a bordo ci sarà già Android Oreo? Questa pare una certezza, anche perché i big della concorrenza si aggiorneranno tutti all’ultimo sistema operativo di Google, che in primavera inoltrata darà il benvenuto a “P”, ovvero Android 9 Pistacchio.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher

Zenfone 5 è il primo “clone” dell’iPhone X

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *