Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Samsung conferma l’arrivo di Bixby su Galaxy S8

di Paolo Longo

23 Mar 2017

Il nuovo assistente virtuale sarà più intelligente e preciso e si attiverà con un tasto dedicato sullo smartphone di nuova generazione

Stiamo per entrare nel vivo dell’era degli assistenti virtuali davvero utili, quelli che fanno qualcosa in più che raccontare una barzelletta o cantare una canzone. Se già Cortana ha mostrato le possibilità offerte dal machine learning su mobile , il prossimo punto di arrivo potrebbe essere Bixby. Il software, trapelato già da qualche mese, è quello a cui sta lavorando Samsung e che verrà installato di default sul prossimo Galaxy S8, che verrà presentato il 29 marzo in contemporanea a New York e Londra. L’azienda ha ufficializzato il progetto tramite le parole di InJong Rhee, executive vice president e Head del reparto R&D Software and Service di Samsung.

Nuova era cognitiva

Per Rhee, Bixby non solo è una spanna avanti alla concorrenza (siri compreso) ma abilita una serie di nuove modalità di interazione che abbattono i limiti della piattaforma in uso. In pratica, una volta installato sugli apparecchi in casa, sarà possibile richiamare l’assistente con un comando di default (ad esempio “Hey Bixby”) e ottenere risposte dai differenti device che lo ospitano. Così, lo smartphone potrà dirci se ci sono messaggi da leggere, il termostato restituire la temperatura in casa, si potrà impostare l’avvio della lavatrice o della lavastoviglie e ricevere informazioni dal frigo. Si tratta della stessa idea che Amazon sta portando avanti con Alexa, sinora presente solo sullo speaker Echo ma in procinto di popolare apparecchi di natura diversa.

Per il momento Bixby arriverà sul Galaxy S8 dove metterà in mostra già alcune sue peculiarità. Tra queste la comprensione di domande incomplete nell’ottica di ciò che Samsung definisce “tolleranza cognitiva”. L’assistente digitale sarà intelligente abbastanza da attivare azioni da comandi parziali, cioè che non seguono parole chiave predeterminate. Così, “che meteo farà domani a Pescara” potrà trasformarsi in “meteo Pescara” oppure “condizioni meteo”, per abilitare una comunicazione più smart e veloce.

L’executive della coreana ha anche confermato la presenza di un tasto dedicato sul Galaxy S8 che servirà a richiamare in automatico Bixby e le app dedicate che, a quanto pare, potranno allargarsi a quelle di terze parti appena la compagnia rilascerà l’SDK agli sviluppatori.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher