Palm ritorna sul mercato | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Smartphone

Ritorno al futuro per Palm

di Paolo Longo

30 Mar 2018

Ci sarà webOS a bordo del nuovo telefonino dello storico brand americano, che tenta il rilancio assieme a TCL e Verizon

No, non è un déjà vu. Dopo Nokia, BlackBerry e, probabilmente, Motorola con il Razr, la lunga sfilza di telefonini ringiovaniti e presentati oggi come fossimo nei 2000 non è finita. Nella lista c’è pure Palm, che sta tornando, grazie a un paio di aiuti esterni. Il primo è quello di TCL, produttore cinese già dietro il rilancio di Alcatel e BlackBerry. Il secondo arriva da Verizon, operatore americano che di Palm è stato partner ufficiale negli anni della gloria pre-iPhone. Lo scorso agosto, proprio un dirigente del TCL aveva confermato che l’azienda stava pianificando un cellulare Palm, che adesso assume una forma quasi concreta.

Secondo un rapporto di Android Police, il dispositivo verrà lanciato nella seconda metà dell’anno, in esclusiva con Verizon, poi si vedrà. Sfortunatamente le indiscrezioni non vanno oltre, lasciando molti dubbi aperti che solo il buon senso può aiutare a colmare. Ad esempio: cosa ci sarà a bordo come sistema operativo? Palm è diventata famosa anche per il software a corredo, che girava su webOS. Lo stesso oggi è nelle mani salde di LG, che lo monta sugli Smart TV del gruppo. Magari sarà con un nome diverso ma ci sembra alquanto logico che il Palm Pre (questo il modello da svelare) adotti un OS proprietario figlio del ventennale know-how di quel marchio che si fregia di portare.

Del resto, quando si è trattato di rilevare la divisione Mobile di BlackBerry, TCL ha pensato subito ad Android ma con personalizzazioni adatte ai singoli mercati e incentrati sulla sicurezza. Potrebbe fare lo stesso con Palm ma sono più le voci che puntano alla scelta casalinga, almeno in partenza. Data la prematura scomparsa del Pre e il suo piccolo seguito al di fuori della comunità tecnologica, TCL avrebbe tra le mani un prodotto teoricamente vincente. Quanto vincente? Lo scopriremo presto.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher