Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Mobile World Congress: arriva HP Pro x2 612 G2

di Paolo Longo

01 Mar 2017

Il 2-in-1 presentato a Barcellona guarda sia ai clienti business che ai responsabili IT: è versatile, potente e con tanti accessori da abbinare

Il Mobile World Congress di Barcellona dimostra che dietro alle (piccole) innovazioni dei telefonini possono esservi anche significativi passi in avanti in altri settori. Quello dei 2-in-1 ad esempio, che sembra tenere ancora un buon ritmo, conseguenza del periodo stagnante del mondo computing e della difficoltà di ripresa dei tablet. Insomma, l’attore non protagonista dell’hi-tech, il convertibile, pare quello che alla fine porta a casa le soddisfazioni maggiori, sia in termini di ricavi che di riscontri positivi sulle innovazioni a cui siamo giunti.

Tra i brand più attivi in tal senso c’è sicuramente HP, che in Spagna ha presentato il Pro x2 612 G2, un dispositivo pensato per rispondere alle esigenze del pubblico professionale, che si tratti di dipendenti o di responsabili IT, che vogliono uno strumento potente ma anche versatile e funzionale.

Il Pro x2 612 G2 è la seconda versione del device che HP propone all’utenza business. Si tratta di un 2-in-1 con tastiera magnetica, che non funziona da cover ma da accessorio da piazzare quasi in maniera fissa, in corrispondenza della postazione di lavoro. Staccata questa, il prodotto diventa un fedele compagno in mobilità, grazie alla presenza di Windows 10 che permette di usare sia software professionali che app per il divertimento, con tutta la sicurezza di tenere vita privata e file sensibili separati.

A livello tecnico, il modello parte da un Pentium Y fino ad arrivare a chip Core m3, i5 Y e i7 Y. Il resto delle opzioni non cambia poi molto, con RAM massima di 8 GB e disco SSD da 128 o 512 GB, anche nel recente formato M.2 PCIe Gen 3×4, tra gli ultimi standard del settore. Non mancano Wi-Fi, Bluetooh, USB Type-C, lettore microSD e smart card reader oltre al supporto alle reti 4G.

Ma non è tutto: ogni versione di Pro può interagire con una HP Active Wacom Pen, opzionale, attraverso App Launch, per estendere le modalità di lavoro in diversi campi. E ci sono inoltre una marea di accessori, come la Rugged Case, ideale per i clienti che si trovano in ambienti di lavoro estremi; Elite USB-C Dock, che consente di trasformare il proprio dispositivo in un desktop e collegarlo a display e dispositivi esterni mentre è in carica; USB-C Travel Hub, per i professionisti che lavorano in mobilità e hanno bisogno di porte periferiche aggiuntive mentre sono fuori ufficio e MX12 Retail Solution, che combina il Pro x2 con l’HP Retail Case 12, per creare una soluzione portatile che consente di effettuare transazioni in mobilità sul punto vendita.

Veniamo ai prezzi del convertibile e dei primi accessori: HP Pro x2 612 G2 è già disponibile a partire da 899 euro; Rugged Case parte da 59 euro, Elite USB-C Dock da 129 euro mentre USB-C Travel Hub da 49 euro.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher