Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Browser

Microsoft rilascerà una versione più sicura di Edge

di Paolo Longo

08 Mag 2017

Pensato per gli utenti Windows 10 Enterprise, il browser avrà l’obiettivo di prevenire il contagio via malware dei PC aziendali

Una navigazione più sicura. Questo è lo scopo di Edge per Windows 10 Enterprise, il browser di Microsoft che ha sostituito Internet Explorer. A quanto pare, la multinazionale di Redmond è in procinto di rilasciare una nuova versione del software, sviluppata apposta per prevenire che le aziende soccombano sotto i colpi di malware e virus. La strategia è apparsa chiara sin dall’ultima build della Insider Preview, resa disponibile agli iscritti al programma di anteprima. Per consentire un surf del web in modalità protetta, Edge girerà all’interno di un’istanza di Hyper-V, così che Windows Defender Application Guard sia in grado di isolare il browser e separarlo dal resto del sistema operativo. Una volta attivo, chiunque potrà sfruttare le misure di sicurezza avanzate, abilitando la virtualizzazione di default.

In realtà, la funzione non è una novità perché anticipata da Microsoft lo scorso settembre, quando la compagnia aveva spiegato: “Quando un utente naviga su un sito affidabile, per esempio un’applicazione web aziendale, Microsoft Edge opera normalmente, accedendo a dati sensibili e sincronizzando nomi utente e password. Ma se si trova su un portale non attendibile, la versione Enterprise agisce per isolare le potenziali minacce. In questo caso Application Guard crea una nuova istanza di Windows a livello hardware, con una copia esatta del kernel e i requisiti minimi dei Windows Platform Services richiesti dal browser. Il secondo livello ha il compito di assicurarsi che la porzione appena creata non entri in possesso delle informazioni contenute in locale, così da preservarne l’incolumità in occasione di un eventuale propagarsi di malware e virus”.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher