Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Kitty Hawk, Larry Page mostra la sua auto volante

di Paolo Longo

28 Apr 2017

Si chiama Flyer l’aeromobile finanziata dal magnate di Google che cambierà il modo di sorvolare laghi e distese marine. Ma non le autostrade

Era il 2016 quando Larry Page, CEO di Alphabet e co-fondatore di Google, si era detto molto interessato alle attività di Kitty Hawk, una società specializzata nell’ideazione e costruzioni di piccoli velivoli a uso personale. Ebbene, è giunto il momento di spiegare in che modo la collaborazione tra il magnate dell’informatica e la startup è divenuta progetto concreto. Flyer è il mezzo volante finanziato da Page e mostrato per la prima volta al pubblico. Si tratta di una macchina che è indicata per attraversare zone acquatiche, come laghi e distese, ma non autostrade e tratti prettamente automobilistici, per ovvie ragioni di sicurezza.

Flyer è infatti allo stato attuale solo un prototipo, anche se una commercializzazione non è esclusa già dalla fine del 2017 a un prezzo ancora sconosciuto che verrà svelato in anteprima agli iscritti alla community Flyer Discovery, la cui tassa di iscrizione è pari a 100 dollari. Pare che questi ultimi potranno beneficiare di uno sconto di 2.000 dollari dal prezzo di listino, evidentemente alto vista l’opportunità. Una rapida diffusione sul mercato da parte di Kitty Hawk è resa possibile grazie all’assenza di brevetti e autorizzazioni da ottenere da parte della Federal Aviation Administration, proprio perché il mezzo non potrà circolare su superfici terrestri, almeno non per il momento. La startup è infatti ben lanciata verso orizzonti simili e non è detto che nel prossimo futuro non possa presentare un’auto alata specificamente indirizzata a chi vuole evitare il traffico sulla tangenziale, sorvolandolo, letteralmente.

  • arrow_upward
  • arrow_downward
  • share
    13 Share
Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher