iPhone X, domanda attesa in calo dopo Natale - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Speciale iPhone X

iPhone X, domanda attesa in calo dopo Natale



Diversi analisti stimano in calo la domanda del nuovo dispositivo di Apple una volta esaurita la spinta favorevole del periodo natalizio. La colpa è anche del prezzo troppo elevato

Gianluigi Torchiani

28 Dic 2017


iPhione x

Dell’iPhone X si è già scritto di tutto o quasi. In questo nostro articolo, ad esempio è possibile conoscere tutto su iPhone X prezzi e iPhone X caratteristiche. Sicuramente, ben più dell’iPhone 8 (qua la scheda tecnica completa), l’ultimo arrivato di casa Apple ha ottenuto al suo debutto un notevole successo di pubblico, tanto che a fine ottobre Apple è stata costretta a far aumentare la produzione, per evitare che i consumatori restassero a bocca asciutta per troppo tempo. A quanto riportano diversi siti, tra cui Bloomberg, il boom dell’iPhone X potrebbe essere stato soltanto l’effetto Natale. In effetti, la casa di Cupertino avrebbe già dato ordine di tagliare la produzione  per il primo trimestre del 2018, avendo notato segnali di un rallentamento della domanda.

 

Tanto che, secondo Bloomberg, Apple starebbe passando un “non così allegro Natale”, nonostante le cifre favorevoli riferite al trimestre natalizio, che poi in realtà sarebbero anche meno entusiastiche di quelle circolate nelle scorse settimane. Secondo gli analisti di Sinolink Securities Co, Apple potrebbe spedire solo 35 milioni di unità iPhone X nel cruciale trimestre di fine anno, 10 milioni in meno rispetto alle stime precedenti.  Stime ancora più basse arrivano da JL Warren Capital LLC, secondo cui  le spedizioni del device scenderanno a 25 milioni nel prossimo trimestre rispetto ai 30 milioni stimati per il trimestre di Natale.

Il calo della domanda rifletterebbe “” una domanda debole a causa dell’elevato prezzo di iPhone X e della mancanza di innovazioni interessanti”. Quel che è certo è che Apple ha dato indicazioni ai suoi fornitori di ridurre gli ordini tanto che le azioni di vari fornitori asiatici di Apple hanno subito un calo in borsa nei giorni scorsi. La stessa Foxconn, ossia l’azienda cinese che produce materialmente gli iPhone X, ha smesso di reclutare lavoratori. Insomma, dopo una partenza sprint, l’ultimo modello della casa di Cupertino potrebbe accusare delle difficoltà, probabilmente anche a causa di una concorrenza sempre più agguerrita e vicina agli standard Apple, vedi Samsung, Huawei e One Plus (qua lo speciale sui migliori smartphone per il business).