iPhone rallentati, Apple corre ai ripari | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
MENÚ
  • search
  • # digital4trade
  • About
  • Eventi

Device

iPhone rallentati, Apple si scusa e taglia i prezzi del cambio batteria

di Redazione #Digital4Trade

02 Gen 2018

A seguito del caso degli iPhone rallentati,Apple ha deciso di chiedere scusa ai propri clienti e di tagliare di 60 euro il prezzo di sostituzione della batteria

Come è andata a finire la questione di Apple e degli iPhone rallentati? In modo non certo ottimale per Apple che, travolta dalle possibili richieste di class action e dalle accuse di obsolescenza programmata, prima della fine dell’anno ha dovuto diffondere una contrita lettera di scuse ai propri clienti. La casa di Cupertino ammette di aver gestito male l’intera faccenda da un punto di vista comunicativo, generando “incomprensione” nei propri clienti. Ovviamente Apple respinge poi le accuse di “obsolescenza programmata”: “La prima cosa che ci preme dire è che non abbiamo mai fatto e mai faremmo nulla che abbrevi intenzionalmente la vita di un prodotto Apple, o che peggiori l’esperienza degli utenti per costringerli ad acquistare un nuovo dispositivo. Da sempre vogliamo creare prodotti che i nostri clienti possano amare, e un fattore chiave è far sì che ogni iPhone duri il più a lungo possibile”. La società guidata da Tim Cook nella lettera ammette di avere a che fare – così come tutti gli altri produttori di smartphone – con il problema dell’invecchiamento delle batterie. Che in alcuni casi ha portati allo spegnimento improvviso e inaspettato dei device Apple, una conseguenza ritenuta inaccettabile dalla stessa società. Ecco perchè Apple, circa un anno fa, con iOS 10.2.1 ha rilasciato il famoso aggiornamento software per migliorare la gestione energetica durante i picchi di lavoro.

 

Che però, ammette ora la casa di Cupertino, in certi casi può causare una maggior lentezza nei tempi di apertura delle app e altre riduzioni di performance, facendo alla lunga scoppiare il caso degli iPhone rallentati. Apple sceglie così di correre ai ripari, anche per “riguadagnare la fiducia di quanti hanno dubitato delle nostre intenzioni”, riducendo di 60 eur il costo della sostituzione di una batteria fuori garanzia, portandolo da 89 euro a 29, per chiunque abbia un iPhone 6 o successivo la cui batteria debba essere sostituita. Questo sarà valido in tutto il mondo fino a dicembre 2018. Maggiori dettagli saranno comunicati al più presto su apple.com/it.

All’inizio del 2018, inoltre, sarà rilasciato un aggiornamento di iOS con nuove funzioni che permetteranno agli utenti di controllare le condizioni della batteria del proprio iPhone e capire se stanno causando un peggioramento delle prestazioni. Basteranno queste mosse a rassicurare gli Apple fan di tutto il mondo? Quel che è certo è che Tim Cook e soci non avevano certo voglia di chiudere il 2017 in questo modo, che sarebbe dovuto passare alla storia per il lancio di iPhone X (qui tutto su iPhone X prezzi, iPhone x caratteristiche). 

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade