Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Device

Il Galaxy Note7 torna in vendita a poco più di 400 euro

di Paolo Longo

16 Mag 2017

Il phablet di Samsung ha risolto (almeno apparentemente) i problemi di surriscaldamento alla batteria e si ripresenta più snello che mai sul mercato

Entro giugno il Galaxy Note7 di Samsung tornerà nei negozi. La notizia non è una sorpresa visto che da diverse settimane sul web circolano immagini e specifiche tecniche circa la versione rigenerata del dispositivo, dotata degli stessi elementi esterni e hardware dei modelli ritirati a fine 2016 ma con una batteria più piccola, per evitare il ripresentarsi del conosciuto e deleterio problema del surriscaldamento e deflagrazione, che ha causato una rapida dismissione del phablet a livello globale. La scelta di Samsung di tornare con il Note7 sul mercato è doppiamente intelligente: prima di tutto il pubblico aveva dimostrato, al netto di ciò che è accaduto dopo, di apprezzare il design e le funzionalità del device con il pennino e poi, a seguito di alcune proteste da parte delle organizzazioni ambientali, la multinazionale si era detta più che disponibile a riciclare in qualche modo l’enorme ammontare di ferraglia a bordo dei terminali, pur di non impattare negativamente su madre natura.

Detto fatto. E’ bastato limare il modulo della batteria per rimettere a sesto il Note7, che adesso ospita un’autonomia da 3.200 mAh invece dei 3.500 mAh originali e un identico corredo di forme e colori del precedente. “L’obiettivo è stato ridurre al minimo i rifiuti di materiali – ha spiegato la compagnia – annunceremo più in avanti le specifiche del prodotto”. Qualche dettaglio però è saltato fuori, ad esempio il prezzo, che al cambio della valuta locale coreana dovrebbe essere di circa 412 euro mentre la sigla che lo accompagnerà sarà Note 7R, forse a indicazione del termine refurbished, che vuol dire proprio ricondizionato. Al momento, pare che solo una piccola parte dei modelli verrà messa in vendita, più o meno 300.000, ma non è escluso che entro la fine dell’anno possano arrivarne degli altri, magari in mercati emergenti, mentre in quelli principali si punterà sul nuovo Note8, pronto subito dopo l’estate.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher