Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Analisi

I punti di forza dell’Enterprise App Ecosystem

di Fabio Lalli

23 Mag 2017

La creazione di un sistema differenziato di applicazioni aziendali consente numerosi vantaggi, in termini di ciclo di vita, esperienza, coinvolgimento, strategia e analisi

Nei primi due articoli dedicati all’EAE ne abbiamo visto le differenze rispetto all’approccio all-in-one app e analizzato punti di forza e opportunità.
Proprio l’insieme dei punti di forza di un ecosistema app impatta su una serie di elementi e fasi (quali ciclo di vita, esperienza, coinvolgimento, strategia e analisi), generando un grande vantaggio competitivo per l’azienda in termini di:

Lifecycle

Il ciclo di vita di una applicazione impatta in modo trasversale su strategia, user experience e maintenance. Solitamente le applicazioni corporate hanno dei cicli di vita di lungo termine, mentre progetti verticali legati a campagne o iniziative di marketing hanno cicli di vita limitati.
La manutenzione di un’unica applicazione che ha funzionalità ed esperienze dal ciclo di vita differente impatta su costi ed efficacia. Mentre un ciclo di vita medio-lungo necessita di una manutenzione di base, una evolutiva ed una obbligata dal contesto (es. aggiornamento dei sistemi operativi e dei linguaggi), app verticali su campagne e/o comunicazioni specifiche hanno un ciclo di vita breve e quindi nessuna manutenzione.  I costi di sviluppo di differenti app sono allora minori, mentre i vantaggi risultano maggiori in termini di esperienza e di coerenza dei contenuti e comunicazione.

Experience

Diverse funzionalità, diverse tipologie di utenti e diversi mercati necessitano di una user experience ed una ergonomia specifica. Progettare differenti interfacce ed interazioni consente una migliore esperienza d’uso.

Engagement

Differenti utenti e diverse tipologie di obiettivi necessitano di diverse dinamiche di engagement. La progettazione di differenti dinamiche di attivazione comportamentale impatta sulla tipologia di esperienza d’uso, sull’interfaccia e sulle modalità di comunicazione ed interazione (es. push, email, deep link ecc).
Se l’obiettivo è ad esempio l’acquisizione di utenti, una profilazione verticale permette di identificare quali nicchie portare verso l’applicazione core o quali servizi e touchpoint dell’ecosistema siano più in linea con interessi ed esigenze degli utenti acquisiti.

Strategy

Le strategie di App Marketing funzionali al posizionamento e all’acquisizione nell’app, così come di comunicazione e retention, possono essere strutturate in modo preciso e puntuale sulle caratteristiche specifiche dell’utente, amplificando l’efficacia e il ritorno delle azioni delineate. Il posizionamento in store può essere ad esempio differenziato in modo più capillare in termini di categorie, keywords ecc. Le strategie di acquisizione e download mirate ed ottimizzate su target specifici e con costi minori. È possibile effettuare A/B test in modo più mirato e strutturato.

Analysis

La specializzazione di un servizio e di una applicazione consente di analizzare comportamenti più specifici, dati più verticali ed informazioni più dettagliate. Una profilazione verticale rende possibile acquisire un set di dati sull’utente più completo e definito in modo specifico a seconda del target e degli obiettivi attraverso i differenti touchpoint.

 

Fabio Lalli, CEO di IQUII. Svolge consulenza ICT, aerospaziale, banking, ha progettato piattaforme di enterprise network 2.0, applicazioni mobile e sistemi di loyalty e social gaming. Ha ricoperto il ruolo di responsabile dei sistemi informativi in diverse aziende di consulenza e system integration. È professore in Human-Computer Interaction all’Università di Perugia e insegna in diversi master del ilSole24Ore su tematiche quali Digital Strategy, Sport e Retail Management.
IQUII è una Digital Company specializzata in Wearable & IoT, system integration, sviluppo di app mobile iOS, Android e Win Phone, Social Media, marketing integrato e digital PR.

  • arrow_upward
  • arrow_downward
  • share
    28 Share
Fabio Lalli

FabioLalli, CEO di IQUII. Svolge consulenza ICT,aerospaziale, banking, ha progettato piattaforme di enterprise network2.0, applicazioni mobile e sistemi di loyalty e social gaming. Ha ricoperto il ruolo di responsabile dei…