HP EliteBook x360 è il più sottile notebook convertibile al mondo dedicato al business | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Convertibili

HP EliteBook x360 è il più sottile notebook convertibile al mondo dedicato al business

di Paolo Longo

05 Gen 2017

Un prodotto pensato per la mobilità professionale che non rinuncia a design e versatilità: questo è il 2-in-1 mostrato dalla compagnia a Las Vegas

Le necessità degli utenti business sono spesso le stesse di quelli consumer: un notebook che sia potente ma non peante, dotato di un hardware di ultima generazione e protetto da misure di sicurezza avanzate. Per questo, il nuovo EliteBook x360 presentato da HP al Ces di Las Vegas guarda a entrambi i settori, anche se strizza maggiormente l’occhiolino al pubblico enterprise. Il portatile è in realtà un convertibile, con schermo ruotabile che può nascondere sotto di sé la tastiera, così da trasformarsi in un potente tablet. I vantaggi? Tanti, a partire dalla possibilità di sfruttare il touchscreen per navigare velocemente tra file e cartelle e la tastiera incorporata (ma non estraibile) per dar seguito alla stesura di documenti e email.

Come è fatto

Come detto, si tratta di funzioni che non fanno comodo solo ai professionisti ma anche a tutti gli altri, che potranno dotarsi di uno strumento all’avanguardia e dal design ricercato. La stessa HP ha ammesso come EliteBook x360 sia il più sottile convertibile al mondo dedicato al business. Un record raggiunto grazie ai suoi soli 14,9 millimetri di spessore che però nascondono tanta potenza: un processore Intel Core i7 vPro, 16 GB di RAM DDR4, 512 GB di disco SSD PCIe, porte USB (sia di Tipo-C che 3.0), microSD, HDMI e jack audio. Il tutto condito da Windows 10 e il supporto all’autenticazione biometrica di Windows Hello, che si affianca a una protezione a livello BIOS attraverso HP Sure Start Gen3. Una delle opzioni più interessanti è “privacy screen”, una caratteristica che permette di ridurre l’angolo di visuale per rendere più difficile la lettura del contenuto sul display a chi è intorno, con la velocità della pressione di un solo tasto. Tutto questo al prezzo di 1.099 euro con disponibilità da fine gennaio.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher