Firefox si adatta alla realtà aumentata | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Browser

Firefox Reality è il browser del futuro

di Paolo Longo

05 Apr 2018

Mozilla ha annunciato il software di navigazione web dedicato a dispositivi di realtà aumentata con supporto multipiattaforma, open-source e protezione della privacy

Molti dei progetti innovativi realizzati da Mozilla si basano sul motore di Quantum, lo stesso che da vita al più recente Firefox. E proprio da Quantum la Foundation è partita per sviluppare Firefox Reality, il primo browser web dedicato a dispositivi di realtà aumentata (qui uno speciale sulle aziende più attive) e mixed reality. L’organizzazione lo ha presentato, per ora in forma beta, definendolo come il prototipo di quello che sarà la piattaforma di navigazione del futuro: interoperabile, multilivello, open-source e, soprattutto, attenta alla privacy degli utenti.

 

L’idea è quella di offrire alle persone un programma che si comporti allo stesso modo su device tradizionali, come computer, tablet e smartphone e che li proietti, riprendendo la navigazione, nei mondi immersivi del 3D, portando uno standard comunicativo che valichi anche i confini stessi esistenti tra i diversi settori delle nuove tecnologie: AR, VR e MR, l’interessante e ancora poco esplorata realtà mista.

“Il futuro della realtà mista consiste nel fornire esperienze di qualità. Quello su cui puntiamo è l’eliminazione dei punti di rottura tra lo spostamento tra i diversi ambienti. Non a caso, Firefox è stato il primo browser ad implementare il WebVR: uno standard aperto per la condivisione e la fruizione di contenuti di realtà virtuale attraverso un semplice URL. Ciò ha posto le basi per creare e offrire esperienze coinvolgenti usando un metodo semplice come aprire una pagina su internet”, sono le parole del team. Al momento, Firefox Reality è in versione beta per HTC Vive Pro di cui qui sotto c’è un video dimostrativo che mostra molto chiaramente come funzionerà il browser con un paio di occhialini.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher