Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Hardware

Ecco la nuova Synology FlashStation FS2017

di Paolo Longo

02 Mag 2017

Il NAS pensato per l’utilizzo enterprise permette di gestire più di 90 mila IOPS anche in 4K e in scrittura casuale. Già disponibile a livello globale

La complessità e l’importanza dei dati sono un elemento fondamentale della società moderna. Non solo: in attesa di avvantaggiarsi delle reti 5G, il bisogno di velocità e interoperabilità delle infrastrutture è un’esigenza sempre maggiore, sia per le grandi aziende che le PMI. Ecco perché Synology ha lanciato la FlashStation FS2017, un server scalabile e dalle prestazioni invidiabili, perfetto per il business di ogni dimensione. Il suo fulcro centrale è la possibilità di gestire oltre 90 mila IOPS in modalità 4K e in scrittura casuale, per questo si erge come nuovo punto di riferimento nel mondo della produzione video ma anche dell’analisi di grandi quantità di informazioni, virtualizzazione e un vasto genere di operazioni che richiedono un alto IOPS e una bassa latenza.

Come è fatto


A livello hardware
c’è un processore Intel Xeon 8-core e 16GB DDR4 ECC RDIMM (espandibile fino a 128GB) affiancato a quattro porte native 1GbE e dual 10GBase-T, combinate con un supporto opzionale di 10GbE/25GbE/40GbE NIC. Il sistema operativo è il conosciuto DiskStation Manager (DSM) di Synology, con incorporati Snapshot Replication, capace di creare 65 mila copie backup su server offsite, e la soluzione di virtualizzazione integrata che supporta VMware, Citrix, Hyper-V e OpenStack. Ma non solo: l’abilità di funzionare con Windows ACL, Windows AD e LDAP e la compatibilità con numerosi brand che si occupano di SATA/SAS SSD permettono a FS2017 di porsi come scelta preferenziale per le aziende. Il NAS è già disponibile a livello globale; per ulteriori informazioni si può raggiungere il sito dedicato della compagnia.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher