Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Apple lancia il nuovo iPad da 9.7 pollici che sostituisce Air 2

di Paolo Longo

22 Mar 2017

Le cose cominciano a farsi complicate: iPad, iPad Mini, iPad Pro. Difficile tenere il passo delle generazioni di tablet sfornate fin qui dalla Mela, soprattutto quando non sono accompagnate da sigle e numeri in serie. Nelle ultime ore Apple ha rinnovato la sua gamma di tavolette nella fascia di mezzo, ovvero nel formato che ha […]

Le cose cominciano a farsi complicate: iPad, iPad Mini, iPad Pro. Difficile tenere il passo delle generazioni di tablet sfornate fin qui dalla Mela, soprattutto quando non sono accompagnate da sigle e numeri in serie. Nelle ultime ore Apple ha rinnovato la sua gamma di tavolette nella fascia di mezzo, ovvero nel formato che ha contribuito a far nascere il settore, sino alla successiva conferma e attuale stagnazione. Il 9.7 pollici è il taglio preferito dagli utenti, che al piccolo 8 pollici e al maxi da oltre 12 preferiscono un prodotto da portare sempre con sé senza troppi problemi, con cui leggere il giornale, navigare in internet e giocare a Super Mario Run. Logico dunque puntare su tale declinazione, almeno una volta all’anno, così da rinnovare il desiderio degli appassionati di avere l’ultimo device più aggiornato, soprattutto dal punto di vista dell’hardware.

Senza presentazioni e conferenze di sorta, Apple ha comunicato l’arrivo del nuovo modello di iPad, che di fatto sostituisce l’iPad Air 2 da 9.7 pollici. La versione più recente parte da 409 euro per la declinazione Wi-Fi da 32 GB ed è dotata di uno schermo Retina ad alta risoluzione con maggiore luminosità rispetto ai precedenti e processore A9, lo stesso di iPhone 6S e 6S Plus. A conti fatti, quello di Cupertino è un mezzo refresh, un piccolo passettino in avanti su specifiche e dotazione ma nulla di che rispetto a ciò che si attende durante il 2017, quando la Mela dovrebbe presentare i prossimi iPad Pro nei tagli mini, classic e pro. Alla fine, la notizia migliore è proprio nella riduzione del prezzo, indice che qualcosa nel reparto tablet non va o stenta a riprendersi, tanto che anche l’iPad Mini, originariamente prezzato 489 euro nel modello Wi-Fi da 64 GB, adesso mantiene lo stesso cartellino ma con il doppio della memoria: 128 GB. Questione di spazio ma anche di strategia.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher