Anche Swatch si lancia nei pagamenti mobili | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Anche Swatch si lancia nei pagamenti mobili

di Paolo Longo

01 Dic 2015

Si chiama Bellamy ed è il primo orologio dell’azienda ad integrare il supporto all’NFC per la comunicazione con Pos abilitati

Alla fine lo smartwatch Swatch si farà. Troppo importante per il gruppo svizzero lanciarsi nel mondo degli orologi intelligenti, lui che la storia dell’orologeria l’ha fatta per milioni di teenager, e non solo. Nella giornata di oggi è arrivata l’ufficializzazione, attraverso un comunicato pubblicato online, di una partnership con Visa che permetterà a Swatch di integrare la tecnologia di pagamento mobile in un suo primo modello di indossabile, conosciuto come Bellamy.

Non cambia poi molto

Grazie all’accordo, Swatch produrrà un orologio che saprà ancora essere un oggetto utile, funzionale e semplice, non sulla falsariga dei concorrenti Android Wear e Apple Watch ma più su quella dei braccialetti smart particolarmente indicati per gli sportivi. Insomma la compagnia non realizzerà un vero e proprio smartwatch; quello che ha in mente non è un device con sistema operativo e funzioni avanzate. Si tratterà semplicemente di un orologio con chip NFC che, abbinato ad una carta del circuito Visa, consentirà di pagare prodotti semplicemente avvicinando Bellamy al lettore Pos abilitato. Una rivoluzione a metà, che però interessa molti esercenti e vendor, vista la possibilità di estendere l’autenticazione dei propri clienti anche su gadget più semplici e, immaginiamo, meno costosi di uno smartwatch attuale. Quando verrà commercializzato, Bellamy potrà essere abbinato ad una carta Visa solo per gli utenti in Svizzera, Stati Uniti e Brasile, che potranno pagare via NFC in qualunque parte del mondo. In seguito il progetto dovrebbe essere esteso a livello globale.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher

Anche Swatch si lancia nei pagamenti mobili

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *