Amazon lancia un nuovo browser | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Web

Amazon ha lanciato un browser per Android

di Paolo Longo

19 Apr 2018

Si chiama semplicemente “Internet” il software con cui il gigante del commercio elettronico mira alla leadership di Chrome e Firefox. Difficile che li scalzi senza funzioni uniche

Nell’affollato mondo del browsing mobile c’era davvero bisogno di un’altra app per navigare? Amazon pensa di si, ed è per questo che ha lanciato la sua idea di Internet. Si chiama infatti così il software che l’americana ha reso disponibile sul Play Store, sebbene solo in alcuni paesi. Si tratta di un browser simile a quelli della concorrenza, sebbene con un focus particolare sulla sicurezza. Con un peso di poco meno di 3 MB, Internet vuole essere la porta per il web più veloce e flessibile a disposizione degli utenti Android, con un occhio alla semplificazione della navigazione e un accesso semplificato ai contenuti preferiti e più interessanti per ognuno. Ciò è reso possibile da una homepage che somiglia molto alla prima pagina di Google, una volta che si è dentro con le proprie credenziali. Il motivo? Un flusso di notizie personalizzato, che si adatta ad ogni utilizzo.

La domanda è: a cosa serve un browser di Amazon? Probabilmente a noi ben poco mentre permetterà alla compagnia permetterà di ottenere altri dati utili a disegnare profili ancora più precisi dei suoi clienti e potenziali tali. Di certo, il progetto segue la strategia del gruppo volta a fornire alle persone alternative ad app e servizi dei brand più conosciuti, che si tratti di software ma anche hardware. Ricordiamo come la serie di speaker Echo abbia dato il lancio a una nuova categoria di prodotti, ai quali la concorrenza si è presto accodata. Altrove però la creatura di JEff Bezos fatica a imporre la propria presenza.

 

Proprio nel campo browser abbiamo scoperto qualche anno fa Silk, indirizzato ai tablet della  famiglia Kindle Fire. Probabilmente l’idea ora è quella di lanciarsi altrove, nella più folta giungla delle app Android globali. Sicuramente dovrà esserci più di un motivo per spingere le persone a sostituire Chrome, Firefox o qualsiasi altro software pre-installato su smartphone e tablet con Internet. La qualità che eccelle per ora ci sfugge ma non è detto che non si palesi prima o poi.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher

Amazon ha lanciato un browser per Android

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *