Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ad aprile arriva lo Snapdragon 835 VRDK

di Paolo Longo

24 Feb 2017

L’intendo è di realizzare strumenti di realtà virtuale potenti ma senza una connessione ai PC. Serve una piattaforma dedicata che per Qualcomm è già possibile

Qualcomm ha annunciato l’arrivo dello Snapdragon 835 VRDK, un kit dedicato agli sviluppatori che servirà agli OEM per creare esperienze di realtà virtuale standalone, cioè di ottima fattura e senza la necessità di dipendere da computer esterni. Ciò sarà possibile grazie al nuovo processore della compagnia americana abbinato a 4 GB di RAM, uno storage da 64 GB, connettività USB di Tipo-C, un display con risoluzione da 2560 X 1440 pixel AMOLED, Wi-Fi, Bluetooth e sistema audio WCD9335.

In pratica si tratta di un piccolo computer, studiato apposta per fruire di contenuti VR, con potenza maggiore a quella degli smartphone attuali ma ancora indietro rispetto a Oculus Rift e HTC Vive. La differenza però sta tutta qua: se questi due devono sfruttare il calcolo computazionale di una macchina terza, il kit di sviluppo di Qualcomm ha tutto integrato, con il vantaggio di offrire una dinamica 3D completamente libera.

In aggiunta, il pacchetto in questione comprende anche due fotocamere monocromatiche da 1 megapixel, che servono a tracciare e replicare i movimenti di una persona nell’ambiente tracciato, con un angolo di sei gradi e lenti fisheye. Non mancano altre due camere VGA con sensore di profondità attivo, giroscopio, accelerometro e compasso magnetico, connessi al cuore del SoC Snapdragon 835. In occasione della presentazione del kit, che verrà spedito agli sviluppatori a partire da aprile, Cristiano Amon, vice presidente esecutivo di Qualcomm ha detto: “Con questo nuovo VRDK permettiamo ai developer di creare applicazioni VR che siano davvero un passo avanti, favorendo una nuova generazione di contenuti che vanno dall’intrattenimento all’educazione, passando per l’healthcare e il mondo enterprise”.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher