Tech Data Azlan, grazie a SoftLayer, arricchisce il suo portafoglio di soluzioni cloud | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuovi accordi

Tech Data Azlan, grazie a SoftLayer, arricchisce il suo portafoglio di soluzioni cloud

di Gianluigi Torchiani

08 Gen 2015

L’obiettivo è offrire un’infrastruttura più affidabile, sicura, veloce ed economica per rispondere alle esigenze di un mercato in continua evoluzione

Un’importante partnership è stata siglata tra Azlan, divisione di Tech Data e SoftLayer, società del Gruppo IBM e fornitore di servizi e infrastrutture IaaS. Grazie a SoftLayer, Tech Data arricchisce così il suo portafoglio di soluzioni cloud per dare una risposta sempre più chiara e per soddisfare al meglio le richieste che giungono dal mercato. Ossia un’infrastruttura che sia distribuibile, affidabile, sicura, veloce ed economica come un servizio. SoftLayer, da parte sua, offre un ambiente cloud integrato, scalabile e globale, basato su data center distribuiti nel mondo e una solida architettura di rete ad alte prestazioni. « Il mondo IT è cambiato notevolmente negli ultimi anni e ora è di nuovo a un punto di svolta – è stato il commento di Vincenzo Bocchi, business unit manager IBM Italia di Azlan, divisione di Tech Data -. I clienti chiedono ai fornitori di servizi Ict una maggior contribuzione al successo del loro business attraverso soluzioni complete e flessibili. Con questo accordo di rivendita Softlayer, Tech Data si propone come il partner di riferimento per accompagnare il canale Ict italiano verso modelli ibridi di erogazione di servizi in cloud ».

Questo nuovo accordo è parte di TD Cloud, l’offerta Tech Data per il cloud che nei prossimi mesi si arricchirà di ulteriori servizi per il canale: « Oggi proponiamo per Softlayer un profilo di marginalità per il canale stabile, assumendoci il rischio valuta per i nostri partner grazie a transazioni in euro e proponendo loro piani di formazione e supporto diretto nel disegno delle proposte – ha aggiunto Bocchi -. Abbiamo scelto SoftLayer perché è l’unico player con un’offerta che comprende oltre agli ambienti virtuali standard, anche ambienti virtuali dedicati, fino a soluzioni Bare Metal IaaS. È un’opportunità unica per i nostri partner in questo momento di forte cambiamento e noi intendiamo proporci per accompagnarli nel loro cammino verso il futuro ».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade