Systematika e VMware, un’Università per il cloud - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

VIDEO

Systematika e VMware, un’Università per il cloud

di Gianluigi Torchiani

31 Mar 2016

In occasione dell’ultima edizione di Day4Trade è stata illustrata l’iniziativa della Cloud University. Obiettivo: far comprendere ai partner i reali vantaggi degli investimenti aziendali nella nuvola

In un panorama tecnologico sempre più in evoluzione, la collaborazione all’interno della filiera IT è fondamentale. Lo dimostra il caso di Systematika e VMware, che hanno partecipato congiuntamente all’ultima edizione di Day4Trade, come racconta Samuele Cerutti, Responsabile Servizi e Formazione di Systematika Distribution. «Ci sono due buone motivazioni che ci hanno spinto a partecipare a Day4Trade – spiega Cerutti -. Innanzitutto incontrare gli operatori di canale. Oltre alla tecnologia, c’è infatti un canale fatto di persone e di relazioni che permettono di interagire e scoprire cosa vuol dire fare tecnologia e implementarla. Più specificatamente, in questa edizione abbiamo deciso di portare l’esperienza della Cloud University, un’iniziativa sviluppata con VMware, che ha l’obiettivo di far comprendere ai partner quali sono i vantaggi tecnologici, ma anche di licensing, che possono consentire di spingere le aziende a trasferire la propria infrastruttura nel cloud».

Un’iniziativa che si inserisce nella storica strategia di Systematika: «Il nostro mercato, dal punto di vista tecnologico, è quello infrastrutturale. Inteso sia come software, ma anche come apparati e dispositivi abilitanti al Software Defined Data Center. Ovviamente, ci sono poi le persone con cui collaboriamo: i system integrator sono i nostri partner storici, ma non possiamo certo escludere i cloud service provider. Anzi, ormai stiamo assistendo a un’ibridazione perché i system integrator diventano sempre più spesso attori del cloud, sia come proposizione che in veste di piccoli service provider che interagiscono con la propria clientela», aggiunge Cerutti. Che invita i propri partner ad andare avanti nella strada dell’innovazione: «Il mondo sta sempre diventando più digitale: è importante conoscere quali sono gli strumenti per affrontare questo trend, così da permettere alle aziende di poter utilizzare i propri dati in ogni contesto, da qualunque dispositivo e in ogni momento. Per realizzare tutto questo occorre avere le necessarie tecnologie software a disposizione, ma serve anche la capacità delle persone che lavorano nel canale», conclude il Responsabile di Systematika. 

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Systematika e VMware, un’Università per il cloud

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *