Sicurezza Multi Level per il canale Stormshield | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Strategie

Sicurezza Multi Level per il canale Stormshield

di Loris Frezzato

30 Mar 2017

Le soluzioni di Network, Dati ed End Point del vendor si integrano per una copertura completa delle aziende. Partner stimolati nello sviluppo di skill e di valore aggiunto

“Go Channel” è la parola d’ordine di Stormshield per il 2017. Un messaggio di forte coinvolgimento delle terze parti che il vendor di sicurezza intende rimarcare per l’anno in corso, forte del completamento della propria offerta su tutti i vari fronti e di una politica che punta alla protezione degli utenti attraverso l’integrazione delle diverse soluzioni.

 

Alberto Brera, country manager di Stormshield per l’Italia

«Stormshield è un’azienda che da sempre crede nel canale indiretto, ma che da quest’anno ha deciso di intensificare in maniera poderosa l’impegno verso i partner – dichiara Alberto Brera, country manager di Stormshield per l’Italia -, sia quelle realtà che già lavorano con noi, sia rivenditori prospect, ai quali stiamo dedicando eventi ad hoc per illustrare la nostra offerta e le opportunità che derivano dalla partnership con Stormshield».
Il tema principale con cui il vendor si sta proponendo al mercato e al canale è, dicevamo, quello dell’integrazione delle soluzioni e piattaforme a portafoglio per un corretto schema di messa in sicurezza delle infrastrutture e dei dati dei clienti. Un offering di protezione che ben risponde alle esigenze che sia il canale sia i loro clienti stanno sollevando sull’onda della prossima entrata in vigore definitiva del GDPR (General Data Protection Regulation) varato dalla UE, e per le quali la soluzione Stormshield Data Security garantisce la piena ottemperanza.

«La spinta che deriva dagli obblighi di legge e le relative sanzioni previste darà un forte impulso al settore – continua Brera -, ma anche l’Industry 4.0 si avvia per rappresentare un’importante fonte di opportunità per noi e per il nostro canale, anche grazie all’iperammortamento previsto, avvantaggiati dal fatto che la nostra soluzione di end point security ben si adatta alla parte Scada, non necessitando di aggiornamenti da Web. Ambiti differenti per i quali il nostro approccio Multi Level che integra tutte le nostre soluzioni di sicurezza consente di ricavare il maggior numero di informazioni, utili e originali, a garanzia di una protezione affidabile».
Opportunità che il vendor intende riversare sul proprio canale, sul quale viene dirottato l’intero giro d’affari. Nuove realtà nella fascia medio-alta del canale sono sotto la lente di Stormshield, che ha organizzato eventi di recruiting in un Europe Tour che in Italia ha toccato le città di Roma e Milano con l’obiettivo di aggiungere alla propria rete di partner almeno una decina di prospect per ogni tappa. Realtà da includere all’interno del proprio Partner Program, che il vendor struttura nei livelli Silver, Gold e Platinum, articolato trasversalmente sulle diverse linee di prodotti, ossia le soluzioni per la Network, la Data e l’End Point Security. La copertura del canale italiano, che attualmente conta un centinaio di dealer, è garantita dalla collaborazione con i 4 distributori autorizzati: Avnet TS, Econnet, Sintel e Symbolic, che presto saranno coinvolti anche nel recruiting di nuovi nomi.
Dal punto di vista dell’offerta, Stormshield ha ormai completato i tasselli che vuole attivare per quella integrazione che porta al potenziamento della protezione: «La parte di Data Security è l’ultima componente che ancora doveva completare la nostra offerta e ora è completamente attiva e già molti clienti la stanno adottando – dettaglia il country manager -, andando a contribuire a tutti gli effetti alla nostra strategia di Multi Level Security. Questa si affianca alla End Point Security, mentre per la parte di Network Security annunceremo presto 5 nuove appliance di fascia bassa, due delle quali dotate di transceiver wireless integrato e come tali facilmente indirizzabili al mercato SOHO. Ma l’offerta si arricchirà entro l’anno anche sulla fascia enterprise con device con alto numero di porte e alta velocità e capacità di fibra a 10 Gigabit».
Si tratta di appliance sui quali, oltre alla marginalità, il vendor assicura la possibilità di aggiungere interessanti quote di valore in termini di servizi, a patto che i partner assumano degli skill completi sul tema della sicurezza, potendo proporsi alle aziende, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, per la gestione completa della loro protezione.

Loris Frezzato

Prendetemi così: dopo decenni dedicati al trade, ancora trovo il modo di entusiasmarmi per un settore che non smette di cambiare. Caporedattore #Digital4Trade