Sale la febbre da smartphone e Apple gioca la carta della "rottamazione" | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuove strategie

Sale la febbre da smartphone e Apple gioca la carta della “rottamazione”

di Marco Maria Lorusso

30 Ago 2013

Come ampiamente previsto, settembre e ottobre saranno mesi caldissimi sul mercato degli smartphone. Un segmento che, dati alla mano, è ancora uno dei pochi a strappare più di un sorriso agli operatori. Tra i più attesi, dopo lunga gestazione, il gioiello di casa Apple, o meglio, i gioielli, visto che si parla di un doppio modello iPhone5S e iPhone5C. Per sostenere le vendite dei nuovi arrivati, da Cupertino stanno pensando ad un inedito servizio di Trade In direttamente nei negozi Apple…Consegna dei vecchi modelli, buono sconto e acquisto del nuovo prodotto.

Trade in, “rottamazione“, servizio di sostituzione… Apple affila le armi e si prepara alla sua battaglia forse più difficile.

A La Guerre Comme À La Guerre”, “fuori i secondi”… insomma il concetto è chiaro e il copione ampiamente scritto. Quello che sta per cominciare sarà un settembre piuttosto caldo per il mercato degli smartphone. Una delle stelle più brillanti nel malconcio firmamento del mondo Ict si prepara infatti a salutare, il 10 settembre, l’arrivo degli attesissimi iPhone5S e iPhone5C. Un doppio lancio che è già una novità assoluta per Apple, da sempre molto attenta a limitare al massimo il numero di modelli e configurazioni disponibili, ma che segna poi una svolta epocale per la multinazionale americana che, con il modello 5C, decide di immettere sul mercato una soluzione, nuovamente in plastica e a basso costo per competere con i sempre più feroci avversari sui mercati meno maturi. Intorno al fratello maggiore invece, il 5S, i rumors sono ormai incontrollati e si parla di riconoscimento delle impronte digitali e di nuova colorazione oro.

Un lancio decisivo per Apple dopo il non entusiasmante trend dell’iPhone5, reo secondo gli analisti di non avere stupito gli utenti come i suoi predecessori e fortemente “lavorato ai fianchi” da una concorrenza, Nokia Lumia, Samsung Galaxy S4, Google Nexus… mai così aggressiva e performante. Proprio per supportare un lancio così decisivo con tutte le migliori armi a disposizione, secondo fonti Usa, da Cupertino sarebbero pronti a mettere sul piatto un programma di rottamazione dei vecchi modelli di iPhone da consegnare direttamente in negozio in cambio di un buono sconto, calcolato sulla base dello stato dello smartphome da rottamare, sul nuovo modello (che sia funzionante o danneggiato influisce solo sulla valutazione, non sulla possibilità di accedere al programma di sostituzione).

Una politica non nuovissima, visto che è già possibile valutare online il proprio device e eventualmente calcolare un servizio di sostituzione, ma che assume i contorni ancora più interessanti visto che, in questo caso, la “rottamazione” avverrebbe direttamente nel punto vendita.

Secondo Techcrunch  in realtà il progetto pilota sarebbe già partito in alcuni store Usa con il modello iPhone5. Ora bisognerà però capire come il programma di Trade in sarà lanciato e declinato anche nel nostro Paese. La mossa, secondo gli analisti, sarebbe diretta ad anticipare il mercato legando gli utenti ai propri prodotti ed evitando tentazioni di altri vendor e altre piattaforme. Il tutto mettendo a segno, sin da subito, dati vendita migliori dell’iPhone5 e strappando dunque qualche consenso in più in Borsa. Inoltre servirebbe anche a convincere gli indecisi a cambiare modello evitando di sottoscrivere i vantaggiosi ma vincolanti piani pluriennali con gli operatori telefonici.

 

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente