Qintesi investe nell'enterprise mobility | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Strategie

Qintesi investe nell’enterprise mobility

di Gianluigi Torchiani

06 Nov 2015

Il gruppo, in particolare, sta strutturando la propria offerta in modo da rendere sempre disponibili le informazioni presenti su SAP, in ogni momento e da qualsiasi luogo

Qintesi ha consolidato la propria offerta nell’ambito dell’enterprise mobility; un mercato che, secondo IDC, ha evidenziato nel 2014 ha evidenziato un giro d’affari di 1,4 miliardi di dollari, con una crescita del 27,2% rispetto all’anno precedente. Un andamento che è stato recepito da Quintesi, come spiega Claudio Capra, Competence Center Manager dell’area Technology: «A parte il confrontarsi con queste dinamiche di mercato, negli ultimi tempi abbiamo recepito dai nostri clienti un concreto e crescente interesse verso il tema della Mobility. L’enterprise mobility rappresenta effettivamente un’importante leva a disposizione delle organizzazioni per recuperare efficienza ed efficacia nei processi di business tramite dispositivi mobili. Per noi, ora che l’apertura verso le architetture web-based di tutti gli applicativi SAP è diventata un trend consolidato, offrire servizi e soluzioni in quest’ambito si è trasformato, di fatto, in un passo del tutto naturale ».

Qintesi, in particolare, sta strutturando la propria offerta in modo tale da rendere sempre disponibili le informazioni presenti su SAP, in ogni momento e da/in qualsiasi luogo. Un ruolo importante hanno anche la trasparenza e l’efficienza dei processi, nonché l’usabilità delle applicazioni di business, che devono essere intuitive, facili da usare e semplici da gestire. «Stiamo sviluppando tutto questo – ha sottolineato Capra – per poter dare molteplici vantaggi ai nostri clienti: la possibilità di utilizzare un’interfaccia, per esempio, con un insieme di funzionalità semplici e di facile impiego, su ogni tipo di dispositivo (smartphone, tablet-PC, computer portatili, desktop-PC), o lo snellimento delle barriere di workflow e del processo autorizzativo attraverso ‘luoghi di lavoro mobili’. Inoltre puntiamo a far ottenere la massimizzazione dell’efficienza dei processi di SAP esistenti attraverso la ‘disponibilità permanente’, la possibilità di lavorare in modalità off-line e sfruttare installazioni rapide e facili».

Qintesi ha messo inoltre in atto un piano di formazione di tutti i suoi consulenti, in modo che ognuno di loro acquisisca al meglio la conoscenza delle app standard di SAP FIORI, la raccolta di applicazioni SAP, caratterizzate da un’interfaccia utente indipendente dal dispositivo utilizzato. «L’obiettivo – ha concluso Capra – è quello di concentrarsi sui processi delle aree aziendali che possono trarre benefici dall’utilizzo di qualsiasi applicazione in ambito mobile. Noi di Qintesi, per raggiungere questo scopo, abbiamo già in essere investimenti specifici proprio per rendere disponibile ai nostri clienti un’offerta sempre più completa e strutturata, dove la Mobility possa svolgere un ruolo primario. Del resto, sempre più spesso, dal punto di vista funzionale il focus non è più separare uso personale da quello lavorativo, ma garantirlo in entrambi i campi senza minare la user experience».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade