Nuova brand identity e servizi per Canon | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuova brand identity e servizi per Canon

di Redazione #Digital4Trade

24 Set 2014

La società, che in Italia, è attiva con 8 sedi e 740 persone, è decisa a far conoscere, soprattutto in campo b2b, le proprie capacità oltre i campi tradizionali della fotografia e della stampa. Nuovi servizi di gestione documentale e de-materializzazione promettono opportunità di business per i dealer.

“Far conoscere al mercato cos’è oggi Canon al di fuori della fotografia e del printing, sfruttare la forza di un marchio riconosciuto creando sinergie tra le divisioni aziendali”. Così Enrico Deluchi, amministratore delegato di Canon Italia, approdato sei mesi fa da Cisco, sintetizza l’impegno della società. “Di cui si conosce all’esterno solo una piccola parte, e che ha grande tradizione per l’alta qualità e temi etici”.

Enrico Deluchi, amministratore delegato di Canon Italia
Nata da una sfida tra gli ingegneri giapponesi e tedeschi nel campo della fotografia, Canon compie quest’anno 80 anni di vita ed è presente in un vasto campo di applicazioni che riguardano l’imaging consumer e professionale e le tecnologie video. In quest’ultimo campo con il dominio pressoché completo (80%) delle ottiche. “La nostra è una società che spende l’8% del suo fatturato globale in ricerca e sviluppo – continua Deluchi – e vanta soluzioni che sono impiegate nei settori più disparati, che vanno dall’elettronica (un’installazione presso ST Microelectronics ad Arcore, ndr) alla videosorveglianza, fino della produzione industriale”. Una società che ha creato solidi rapporti di fiducia con clienti e rivenditori, “Alcuni ci seguono da oltre 40 anni”, ed è impegnata nel rispetto ambientale: “Spediamo i prodotti solo via nave o treno senza usare l’aereo e produciamo con materiali rigenerati dai prodotti ritirati”, precisa Deluchi.

Canon ha in Italia 8 sedi con un totale di 740 persone, di cui poco meno della metà impegnate nei servizi: ambito dal quale il management si attende un grande sviluppo nei prossimi anni. Ci sono grandi opportunità nel noleggio che va diffondendosi, ma non solo. Al recente evento Photochina di Colonia, Canon ha presentato un innovativo servizio online che consente a comuni utenti, fotografi e aziende di stampare libri fotografici ad alta definizione. Attraverso la nuova brand identity lanciata nei mesi scorsi, Canon sta cercando di raggiungere nuove fasce di clienti, attraverso una comunicazione d’impatto meno tecnica, più generosa nel suggerire applicazioni. Per esempio per spiegare ai fotografi occasionali dello smartphone che cosa potrebbero fare con una reflex.

Sul fronte professionale

Sempre a Photochina, Canon ha presentato una nuova piattaforma di imaging proprietaria adatta a per supportare la gestione del ciclo di vita dei documenti nell’impresa. “Servizi che vanno oltre la stampa e che comprendono raccolta, approvazione, archiviazione e così via”, spiega Teresa Esposito responsabile marketing e pre sales director b2b di Canon Italia. Tra gli utenti target: uffici bancari, agenzie assicurative, ma anche studi legali o altre piccole realtà che possono avvantaggiarsi dei servizi gestiti in cloud. “Molti documenti sono oggi gestiti in modo disaggregato – continua Esposito -. Grazie alle tecnologie e al software che Canon ha acquisito siamo in grado di gestire tutti processi che riguardano i documenti, collegando i sistemi informativi dei clienti e aiutandoli nel loro business”. 

Per questo è fondamentale l’organizzazione di consulenza e servizi: “Ci sono 3000 persone a livello europeo e circa 300 in Italia a supporto dell’erogazione di soluzioni pay per use e di gestione delle informazioni – precisa Michele Cutillo, da tre mesi a capo della divisione servizi in Italia -. Ci stiamo dotando di soluzioni e di una struttura di consulenza in grado di supportare i clienti nei processi di dematerializzazione di fatture o altri documenti oltre che per aiutarli a ridurre i costi della gestione”.

Nello sviluppo dei nuovi servizi alle aziende sarà coinvolto il canale indiretto. “Abbiamo creato dei programmi di formazione appositi e nuove certificazioni – precisa Esposito –. siamo inoltre impegnati in attività di coaching, consulenza, sviluppo dei busines plan e di supporto finanziario. L’obiettivo è aiutare gli operatori a fare business in un mercato in cui crescono i documenti sotto forma di immagini ma si riducono le tradizionali necessità di stampa”. Anche i servizi su cui Canon sta oggi investendo rappresentano un’opportunità per i dealer. “Potranno erogarli dotandosi in proprio degli strumenti necessari, oppure anche rivendendo i servizi da noi realizzati”, conclude Esposito.

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade