Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Strategie

#NetappPEF “Un nuovo ruolo per l’IT. Che forse ancora non esiste”

di Gianluigi Torchiani

21 Giu 2016

Il vendor al proprio Partner Forum si confronta con il canale EMEA per definire nuovi ruoli nella trasformazione verso il digitale del business dei clienti

«Siamo cresciuti, nel giro di un anno, del 400% negli All Flash FAS, del +128% negli OnCommand Insight e del +50 negli E-Series». Sono numeri che muovono un sorriso sul volto dei 170 partner intervenuti al Partner Executive Forum di NetApp di Lisbona, quelli annunciati da Thomas Ehlrich, Executive Vice President Pathways and Operations di NetApp, che continua: «Numeri che in buona parte sono da ascrivere ai nostri partner, a riprova di quanto crediamo e investiamo nel canale, con il quale puntiamo ora a interagire in maniera semplificata. I partner sono nel cuore della nostra strategia, e tutta l’azienda è orientata a lavorare per il loro successo». L’anno fiscale 2017 è iniziato da poco per NetApp, ma le priorità sono già ben chiare, fra tutte il Data Fabric, per farlo diventare concreto con un vero e proprio portfolio di servizi e poi l’Hybrid Cloud, abilitando i partner a diventare degli “hybrid service provider”.

Quindi occhi puntati su Flash e sulla Terza Piattaforma e tutte le opportunità che ne possono derivare. Infine Flexpod, grazie alla partnership con Fujtsu, senza trascurare le alleanze strategiche con altri brand per creare un ancora più vasto ecosistema di opportunità per il trade. Un trade, quello di NetApp, che non si lascia scappare occasioni, quando ci sono.

«Il canale EMEA ha performato oltre le aspettative – conferma Alfred Manhart, senior director Emea channel and System Integrator di NetApp – ed è con il canale che vogliamo vincere la partita della digital transformation con il canale. E ci stiamo riuscendo: dei 1.900 nuovi clienti che abbiamo, ben il 95% sono arrivati proprio dal trade!».

Bill Lipsin, vice president, Worldwide Channel, NetApp
«L’industria è in trasformazione e cambiano le esigenze per il Data Fabric, come cambiano anche i ruoli del canale – fa eco Bill Lipsin, Vice President Global Channel di NetApp -. Anzi, credo che il ruolo del canale nel futuro nell’IT probabilmente ancora non esiste. La trasformazione sta coinvolgendo tutti i settori, chi più chi meno. E sono la quantità di dati e il cloud che lo impongono. E anche la nostra strategia di canale sta evolvendo».

Nel FY 2016 si sono, infatti strette ancora di più le partnership, aumentando le capacità di vendita del canale NetApp, guidando verso i servizi a valore aggiunto, e focalizzandosi sull’abilitazione dei partner e a fare leva sul valore della distribuzione. Questo è invece l’anno dell’accelerazione della crescita, dove è previsto un raddppiamento dell’impegno su Flash, e verso FlexPod, oltre ad espandere le revenue su ONTAP, incubazione di prodotti emergenti e andare su nuovi clienti. Mentre il 2018 sarà dedicato all’ottimizzazione dell’intero ecosistema.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade