G Data e il senso del valore sul canale | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Partner e Security

G Data e il senso del valore sul canale

di Marco Maria Lorusso

26 Giu 2015

«Il partner e tutto ciò che fa insieme a noi viene prima di tutto». La multinazionale della security è impegnata nel lancio di un nuovo programma di canale tutto focalizzato sulla protezione e valorizzazione del business sviluppato con i rivenditori. Gli obiettivi e i primi riscontri nelle parole di Giulio Vada, numero uno della società in Italia

Giulio Vada, country manager di GData Italia
La presenza, diretta, costante, continua e, soprattutto, l’attenzione per il partner, il suo business, il suo valore e il suo DNA. Se c’è un tema portante del nuovo progetto di canale che G Data sta sviluppando in Italia, quello è proprio la prossimità.

Un termine declinabile in forme e dimensioni delle più varie ma che racchiude con efficacia assoluta, il senso più profondo il nuovo del programma per i partner che la società tedesca ha presentato al mercato nei mesi scorsi. Un programma ambizioso e ampio intorno quale Digital4Trade ha chiesto ulteriori dettagli e soprattutto notizie circa i primi feed back direttamente al timoniere della società in Italia, Giulio Vada.

 

«Sicurezza, protezione dei lead, certezza dei margini e soprattutto certezza di avere un vendor come partner e non come competitor. Sono questi alcuni dei temi chiave del nostro programma e sono questi i temi che i partner stanno apprezzando maggiormente – racconta Vada -. Per i 30 anni di G DATA abbiamo infatti deciso di innalzare ulteriormente lo standard dei servizi da noi erogati – racconta il manager -. I nostri clienti ricevono la migliore assistenza su misura, fruendo del supporto fornito dal team italiano: un notevole beneficio derivante dal consolidamento della presenza di G DATA sul territorio. Il nuovo programma di canale G DATA è una dimostrazione di fedeltà al mercato B2B italiano, che sempre più spesso lamenta l’assenza di contatti diretti o competenti presso i vendor».

L’obiettivo dichiarato dunque è quello di essere sempre più “rilevanti” per i partner. «Esattamente – spiega il manager –, la nostra è una azienda che sta dimostrando una fedeltà assoluta verso il go to market indiretto fatto di distributori specializzati e rivenditori a valore. II programma è ampio e articolato, le novità molte ma mi sento di segnalare che abbiamo un piano molto preciso di scontistiche e di programmi marketing verticali volti a rendere più semplice ed immediato lo sviluppo del business sul territorio per i resellers. In generale l’idea è quella di mettere sul campo formule commerciali e tecniche che non sono fini a se stesse. Intendiamo sviluppare rapporti solidi ma soprattutto diventare una componente vitale nei processi del nostro canale. Su queste basi si sta sviluppando il nostro recruitment di nuovi partner e distributori specializzati sia a livello di competenze sia a livello territoriale in un mercato per noi chiave, come quello delle Piccole e medie imprese».

I dettagli del programma

Ecco i dettagli del programma:

Il livello Basic (G DATA Security Partner) prevede le prestazioni offerte alle aziende che includono le soluzioni G DATA presso la clientela aziendale. In questo caso l’assistenza tecnica viene erogata per mezzo dei distributori certificati, i partner hanno a disposizione licenze NFR, corsi di formazione, promozioni dedicate e lead protection. Il passo successivo è quello dei livelli Silver, Gold e Specialist: i rivenditori che sceglieranno questi livelli di partnership potranno avvalersi di servizi aggiuntivi, interlocutori tecnici diretti presso il vendor a supporto dei servizi di assistenza tecnica già emessi dai distributori a valore, informazioni proattive per quanto riguarda minacce “in the wild”, priorità nell’invio di campioni di malware e interventi programmati on-site. I partner Specialist, inoltre, potranno usufruire di formule commerciali, servizi consulenziali e attività di marketing specifiche per il mercato

 

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente