HPE porta GreenLake al midmarket. Presto tutto as-a-service
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

strategie

Entro 3 anni HPE sarà tutta (anche) as-a-service



I partner di canale ampiamente coinvolti nella strategia di HPE che vuole mettere a disposizione, entro il 2022, tutta la propria offerta in modalità as-a-service e a consumo ampliando i servizi HPE GreenLake anche al midmarket

di Redazione

20 Giu 2019


Diventare un’organizzazione as-a-service è diventato l’obiettivo dichiarato di Hewlett Packard Enterprise (HPE), che a quanto pare intende pigiare con vigore sull’acceleratore di HPE GreenLake, volendo raggiungere l’obiettivo in capo a tre anni, nel 2022.

Beninteso, ciò non significa che la società californiana intende rinunciare alla vendita tradizionale di hardware e di software in modalità acquisto o attraverso licenze, ma con questa strategia amplia fortemente le possibilità di scelta ai propri clienti verso le opzioni a servizio, a consumo o a subscription, in base alle loro esigenze o convenienze.

Già da oltre 10 anni il vendor sta, infatti, proponendo il proprio modello a servizio per l’IT on premise, e ora intende estendere l’offerta HPE GreenLake andando a intercettare nuovi target di clienti grazie alla collaborazione della propria rete di partner.

Si tratta di un’estensione d’offerta che intende andare ad approcciare attraverso nuove proposte il target delle medie aziende, oltre a nuovi servizi indirizzati agli ambienti edge .

L’ampliamento dell’offerta HPE GreenLake consente, di fatto, alle aziende di svincolarsi dai legami degli ambienti proprietari, lasciando loro ampia liberta di scelta, velocità e flessibilità nelle opzioni tecnologiche di cui disporre, senza doversi dotare di costose infrastrutture, sovra o sotto-dimensionate rispetto ai reali, quotidiani, utilizzi. Il portfolio prodotti è infatti disponibile in modalità a subscription, pay-per-use o di managed IT as a service.

La modalità che da anni caratterizza HPE GreenLake è ormai da tempo apprezzata dalle aziende clienti, al punto che il tasso di rinnovo dei contratti arriva al 99%, consentendo risparmi sui costi fissi del 30% evitando overprovisioning e una riduzione del 90% dei costi di assistenza e di servizi professionali, oltre a un taglio del 65% dei tempi richiesti normalmente per la realizzazione dei progetti IT (fonte: Forrester).

Vantaggi che HPE sta ora portando sul mercato con grande successo, coinvolgendo il proprio canale di partner: 400 partner sono già attivi sull’offerta as-a-service di HPE, riportando, anno su anno, crescite di business di oltre il 275%.