«Competenza e diversificazione», Intel crede nel canale | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

«Competenza e diversificazione», Intel crede nel canale

di Redazione

15 Ott 2013

Il colosso dei processori continua il suo storico cammino fianco a fianco con il canale mettendo ora sul campo una nuova e interessante strategia suddivisa in due macroaree: l’integrazione e la fornitura di tecnologia. Una strategia che punta dritto anche in direzione mobile e tablet con una iniziativa ad hoc

 

Intel investe da sempre nello sviluppo del suo ecosistema di partner sul territorio, seguendo un approccio che privilegia le competenze e la diversificazione: non più solo integratori “tradizionali”, ma anche rivenditori, ossia venditori di dispositivi già preconfezionati basati su tecnologia Intel.

A conferma di una simile strategia, il colosso di Santa Clara, ha ora sviluppato un nuovo modello per gli operatori di Canale che si suddivide in due macroaree: l’integrazione e la fornitura di tecnologia. La prima coinvolge tutte le aziende specializzate nella costruzione, attraverso l’assemblaggio, di prodotti desktop, notebook e/o server per il mercato locale, mentre la seconda comprende tutti quelle realtà che rivendono prodotti basati su tecnologia Intel. Per sostenere questa differenziazione la società ha previsto un programma ad hoc: l’Intel Technology Provider.

Il programma, che rappresenta un’evoluzione dell’Intel Channel Partner, conta oggi oltre 5.500 iscritti, e tre livelli di adesione:

Registered Partner: Questo livello consente l’accesso a contenuti riservati ai partner sul sito web Risorse Intel per rivenditori, a una serie di e-newsletter per il Canale e a corsi di training online su prodotti e soluzioni Intel®, senza costi aggiuntivi.

Gold Partner: Con la crescita del business e una volta soddisfatti i criteri di partecipazione previsti, si diventa idonei per lo status Gold Partner, che offre l’accesso a servizi di supporto avanzati, training, eventi per il Canale, strumenti di vendita, premi e la possibilità di utilizzare le risorse dei partecipanti Gold Partner per comunicare ai clienti il rapporto di collaborazione con Intel.

Platinum Partner: Lo status Platinum Partner è riservato agli iscritti al programma che dimostrano capacità commerciali e tecniche superiori. I Platinum Partner ricevono maggiori vantaggi, tra cui rimborsi, servizi di supporto avanzati, risorse di marketing, inviti esclusivi, riconoscimento delle competenze…

Il programma ChAMP, voglia di mobile             

All’interno dell’ITP Intel ha poi pensato a un programma specifico dedicato proprio a coloro che intendono ampliare la loro presenza dal desktop a notebook ai prodotti mobile. Intel seleziona gli Odm (Original Design Manufacturer), ossia aziende che progettano e producono dispositivi rivenduti poi a terze parti (partner locali), le quali a loro volta li commercializzeranno col proprio brand.

«Il programma introduce un nuovo approccio per gli integratori – racconta Luca Romani, Intel EMEA Platform Sales Manager -: non si ragiona più per singoli componenti, ma per “building blocks”. Il colosso dei processori gioca quindi un ruolo da intermediario: mette in contatto il player locale con fornitori tecnologici nell’estremo oriente (Asia). L’idea non è quella di fungere da gruppo di acquisto, bensì da facilitatore per il canale, offrendo nuove soluzioni in un’ottica di building block su tutti i form factortablet, PC all in one, e smartphone».