Arrow, Hitachi e CommVault, un'alleanza per il valore | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VIDEOINTERVISTA

Arrow, Hitachi e CommVault, un’alleanza per il valore

di Gianluigi Torchiani

16 Giu 2015

I due brand collaborano tra di loro in ambito infrastruttura e data center. E da alcuni mesi sono commercializzati dal noto distributore

Due vendor e un distributore, uniti dalla volontà di portare valore aggiunto ai propri partner. Stiamo parlando di Hitachi e CommVault, che da alcuni mesi sono entrati a far parte del catalogo di soluzioni di Arrow Ecs Italia. Come racconta Stefano Rossini, product management director di Arrow ecs Italia, «Arrow aveva raggiunto una leadership talmente forte nella security per cui una crescita di un certo tipo sarebbe stata difficile. Ci siamo perciò dovuti guardare intorno e abbiamo incominciato ad approcciare il mondo data center e infrastruttura, andando alla ricerca di brand che fossero in linea con quelle che erano le nostre caratteristiche. Storicamente Arrow, infatti è sempre stata un’azienda che ha sempre cercato di offrire valore ai propri partner, nel momento in cui ci siamo trovati ad approcciare il mondo dell’infrastruttura abbiamo cercato di individuare dei brand che avessero queste caratteristiche. Da qui la scelta di Hitachi e CommVault».

La strategia di quest’ultima è raccontata da Elena Ferrari, sales director South Europe CommVault: «CommVault è l’unica società che va oltre il backup, dunque offre ai propri partner la possibilità di andare ad approcciare il mondo del data e dell’Information management, che sarà senza dubbio il settore del futuro. Quello che possiamo offrire ai nostri partner è innanzitutto l’opportunità di offrire servizi oltre alla pura rivendita di licenze. Inoltre CommVault è una società completamente channel centric: tutta la nostra struttura è pensata per lavorare con i partner, a partire dalle attività di marketing sino alla lead generation e agli eventi. Inoltre ci presentiamo ai nostri partner come parte integrante delle loro strutture, per lavorare con loro sull’utente finale ed essere così un’unica forza. Approcciare CommVault, dunque, vuol dire dunque avere un occhio nel mondo del futuro». I partner, inoltre, possono poi approfittare della forte sinergia tecnologica tra Hitachi e CommVault, che consente di usufruire di un unico punto di riferimento, così da soddisfare esigenze di mercato articolate.

Come spiega Thomas Giudici, channel manager Hitachi, «Hitachi ha sempre cercato l’eccellenza e, quando abbiamo stretto la partnership con CommVault, abbiamo cercato un prodotto che integrasse la nostra Line up e che presentasse quelle caratteristiche di eccellenza, affidabilità e innovazione e CommVault rispondeva in pieno a questi requisiti. I rivenditori hanno così l’opportunità di offrire una soluzione completa, andando incontro alle esigenze del mercato, che richiede gestione, sicurezza e salvaguardia dei dati». Aggiunge Ferrari: «La partnership con Hitachi è importante per entrambi. A loro permette di aggiungere valore ed efficacia ad alcune loro appliance. Invece, per quanto ci riguarda, possiamo andare ad offrire dei servizi aggiuntivi cavalcando l’onda di applicazioni estremamente performanti. Il concetto di presentarci insieme è importante anche per gli end user, che hanno così una soluzione unica e più facile da utilizzare».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade