ABB, Cisco e Bosch uniscono le forze per la Smart Home | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Iniziative

ABB, Cisco e Bosch uniscono le forze per la Smart Home

di Gianluigi Torchiani

31 Mar 2015

Le tre società hanno costituito una joint venture a carattere internazionale, denominata mozaiq operations GmbH, che servirà a sviluppare e gestire una piattaforma a software aperto per la casa intelligente

Tre multinazionali provenienti da diversi settori uniscono le forze in un comparto che promette di essere in forte espansione nei prossimi anni, quello della domotica. In particolare ABB, Robert Bosch GmbH e Cisco Systems hanno annunciato la costituzione di una joint venture a carattere internazionale, denominata mozaiq operations GmbH, che servirà a sviluppare e gestire una piattaforma a software aperto per la casa intelligente. Al momento, infatti, nel settore si stanno moltiplicando le soluzioni e i dispositivi prodotti da tantissimi attori che, però, non sono programmati per dialogare tra loro. Dunque le potenzialità di questi dispositivi non sono sfruttate al meglio.

La piattaforma portata avanti dalle tre aziende servirà a unificare le odierne soluzioni stand-alone per l’automazione domestica e renderà possibile l’interazione tra i dispositivi. L’obiettivo è portare l’Internet delle Cose, dei Servizi e delle Persone nelle case dei consumatori, rendendo facile e sicura la comunicazione reciproca per un’ampia gamma di prodotti. Insomma, grazie alla piattaforma i consumatori saranno in grado di adattare i loro elettrodomestici e dispositivi senza soluzione di continuità e intuitivamente, migliorandone anche significativamente l’efficienza energetica. Ad esempio, in una giornata più calda del previsto, con un clic dallo smartphone o tramite istruzioni preimpostate, è possibile abbassare le tapparelle di casa, spegnere il timer preimpostato dell’asciugatrice e spegnere automaticamente tutti i dispositivi a schermo.

«Questo sforzo comune per sviluppare un software aperto per case intelligenti si adatta perfettamente alla strategia ABB di sfruttare le crescenti opportunità dell’Internet delle Cose, dei Servizi e delle Persone (IoTSP) sia per i consumatori che per le aziende», ha dichiarato Tarak Mehta, responsabile della Divisione Low Voltage Products di ABB. È stato creato un apposito sito web per fornire maggiori dettagli sulla piattaforma a software aperto e creare un hub per i clienti della joint venture all’indirizzo http://mozaiq-operations.com.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

ABB, Cisco e Bosch uniscono le forze per la Smart Home

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *