Windows compie 30 anni | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tecnologia

Windows compie 30 anni

di Gianluigi Torchiani

23 Nov 2015

In questi giorni ricorre il compleanno del sistema operativo più utilizzato al mondo. Tutta la storia che ha portato alla nascita di Microsoft e alla realizzazione del suo sistema operativo, Windows, giunto oggi alla versione 10

Pensare positivo, pensare al futuro realizzando ciò in cui si crede… È probabilmente quello che hanno pensato due giovani appassionati di computer come Bill Gates e Paul Allen nei lontani anni ’70, quando la maggior parte delle persone ancora utilizzava la macchina da scrivere e la carta carbone per adempiere ai propri impegni giornalieri lavorativi e non solo. Gates e Allen percepiscono da subito che il computer diventerà lo strumento del futuro e, nel 1975, decidono di fondare una loro società: Microsoft. Assumono poi Steve Ballmer, un loro compagno di studi, mentre il mese successivo IBM si mette in contatto con la nuova società per un progetto dal nome in codice “Chess”.

È così che Microsoft si impegna fortemente nella progettazione di un nuovo sistema operativo, un software che gestisca i componenti hardware del computer e che crei un collegamento tra di essi; questa intuizione prende il nome di “MS-DOS” (Microsoft Disk Operating System) che permette a IBM, nel 1981, di lanciare sul mercato i primi pc con MS-DOS. Interface Manager è il nome del primo sistema operativo che viene ben presto sostituito da Windows, nome scelto perché richiama le finestre alla base del nuovo sistema.

Trent’anni fa, nel novembre del 1985 Microsoft lancia infatti Windows 1.0, archiviando i comandi MS-DOS e introducendo il mouse che permette di usare gli elementi presenti nelle finestre. Barre di scorrimento, menu a discesa e finestre di dialogo sono i nuovi elementi; Windows 1.0 permette, inoltre, di tenere aperti più programmi facilitando di molto l’uso e la gestione dei programmi che vengono forniti con il nuovo sistema operativo. Nel dicembre del 1987 Microsoft lancia Windows 2.0 e compaiono le icone sul desktop e una memoria più ampia; questo permetterà ad alcuni sviluppatori di iniziare a scrivere i primi programmi basati su Windows. Tanto che nel 1988 Microsoft diviene il produttore più importante al mondo di software per pc. Negli anni successivi Microsoft non arresta la sua ascesa e nel 1990 annuncia il lancio di Windows 3.0, seguito, nel 1992, da Windows 3.1.

Il successo è così grande che questi due sistemi operativi vendono 10 milioni di copie solo nei primi due anni. Windows 3.0 vede crescere la sua popolarità enormemente con il rilascio di Windows Software Development Kit, che aiuta gli sviluppatori a porre al centro del loro lavoro la scrittura dei programmi e non più la creazione di driver per i dispositivi. Nel luglio 1993 Microsoft lancia poi Windows NT, il sistema operativo a 32 bit che gli consente di essere una piattaforma aziendale strategica per lo sviluppo di sofisticate applicazioni. Ma il vero record Microsoft lo raggiunge nell’agosto del 1995 con il lancio di Windows 95, che vende 7 milioni di copie! All’interno di questo sistema operativo sono incorporati il supporto per Internet, la connessione remota e le funzionalità plug & play che semplificano le operazioni di installazione di componenti hardware e software. Windows 95 offre il primo menu Start, la barra delle applicazioni e i pulsanti “riduci icona”, “ingrandisci” e “chiudi”.

In seguito, verrà rilasciata la prima versione di Internet Explorer. È poi il giugno del 1998 quando Microsoft rilascia la prima versione del suo sistema operativo pensato appositamente per la fascia consumer: Windows 98. Il computer diventa ufficialmente un oggetto comune sia nelle case che al lavoro risultando il sistema operativo più adatto sia per il lavoro che per il divertimento; Windows 98 dà la possibilità di aprire e chiudere i programmi in modo più veloce e offre il supporto per la lettura di DVD e dispositivi USB, inoltre, la nuova versione introduce la barra “Avvio veloce” che permette di eseguire i programmi senza bisogno di accedere al menu Start. Il resto è storia recente: i grandi successi di Windows XP e Windows 7, le performance decisamente meno esaltanti di Vista e Windows8. Per arrivare poi al 29 luglio di quest’anno, data in cui viene lanciato ufficialmente Windows 10, la nuova generazione di Windows.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade