Var Group: il futuro delle aziende è adesso - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TecnoSesa 2016

Var Group: il futuro delle aziende è adesso

di Gianluigi Torchiani

10 Nov 2016

I 20 anni di TecnoSesa sono stati celebrati dal system integrator alla Leopolda di Firenze, con un evento che ha raccolto le esperienze più innovative dei clienti e dei partner tecnologici

Sull’esigenza e la necessità di guardare al futuro e all’innovazione si tengono di continuo convegni e incontri. Non si è sottratta al tema neppure Var Group, che ha dedicato i 20 anni di TecnoSesa proprio al tema del futuro, cercando però di adottare un approccio estremamente concreto. Alla Leopolda di Firenze (il primo dei quattro appuntamenti di questa edizione), infatti, sono stati fatti parlare soprattutto partner e clienti, che hanno raccontato in che modo la collaborazione con il system integrator abbia permesso di fare un balzo avanti verso il futuro. In effetti, come ha raccontato il presidente Giovanni Moriani, Var Group è perfettamente consapevole del forte momento di discontinuità in cui è immerso il settore tecnologico. E Var Group vuole fare la sua parte, lavorando fianco a fianco agli IT titans, ma anche con le start up in grado di portare innovazione. E dal momento che l’innovazione in azienda non può essere improvvisata, pena conseguenze negative per il business aziendale, ma va al contrario governata. Qui entra in gioco l’expertise e il know how di Var Group, che sempre più vuole porsi intende come soggetto in grado di accompagnare il cliente in questo viaggio.

La formula proposta è quella di Future is now, ossia un tipo di azienda (non necessariamente industria in senso stretto ma persino quelle del mondo agrifood) capace di cogliere le opportunità presenti sul mercato grazie a tecnologie come realtà aumentata, intelligenza artificiale, IoT e così via. Gli esempi di successo che testimoniano come questa collaborazione possa essere fruttuosa non mancano di certo: da Lavazza, che è riuscita a rendere più intelligenti i suoi impianti per produrre caffè con più efficacia, sino a Lamborghini, che sta utilizzando dei weareble device per eliminare badge e password in azienda e aumentare i livelli di sicurezza.

Molto forte, in questa fase, è l’interesse di Var Group per ambiti come Ecommerce e retail, grazie all’introduzione di nuove tecniche di intelligenza artificiale in grado di migliorare l’esperienza utente, come raccontano le esperienze di Boggi e Conad. Ad esempio contestualizzando in un ambiente virtuale l’oggetto che si ha intenzione di acquistare. Oppure sperimentando nuove tecniche di cognitive computing, che permettano alle aziende di capire come vendere in futuro, quando e come. Novità che soltanto sino a pochi anni fa potevano apparire come estremamente futuribili, mentre invece oggi sono adottate con crescente efficacia da imprese di tutti i settori produttivi. Che possono contare sul system integrator per integrare in maniera organica tutte queste conoscenze così da migliorare il proprio business quotidiano e cogliere magari nuove opportunità di mercato.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Var Group: il futuro delle aziende è adesso

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *