Trimestre positivo per Lenovo nonostante la crisi del mercato Pc | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Trimestrali

Trimestre positivo per Lenovo nonostante la crisi del mercato Pc

di Gianluigi Torchiani

14 Ago 2015

I risultati finanziari del primo trimestre fiscale del vendor cinese evidenziano un aumento del fatturato del 3%. L’azienda è comunque impegnata in una revisione delle proprie strategie

Lenovo ha reso noti i risultati del primo trimestre fiscale che si è chiuso il 30 giugno scorso: il fatturato segna quota 10,7 miliardi di dollari, che si traducono in una crescita del 3%. Escludendo l’impatto dei cambi, i ricavi sono aumentati del 10% anno su anno. Inoltre, la quota di mercato dei pc relativa a tutte le aree geografiche è anch’essa aumentata del 20,6%. Notizie positive dunque per il vendor asiatico, nonostante il mercato abbia vissuto diminuzioni nei mercati globali di pc e tablet, l’aumento della concorrenza negli smartphone, Cina in testa, e significative fluttuazioni valutarie. Nei Pc Lenovo ha guadagnato ancora quote raggiungendo la terza posizione nel mercato statunitense, ma per quanto riguarda i tablet, Lenovo ha guadagnato quasi un punto quota. Per quanto riguarda il settore server e storage, la società ha mantenuto un margine operativo positivo. Bene anche sul fronte smartphone, con un incremento dei volumi del +68% anno su anno al di fuori della Cina.

«Durante lo scorso trimestre abbiamo dovuto affrontare il contesto di mercato forse più difficile degli ultimi anni, ma abbiamo ottenuto ancora risultati solidi – ha dichiarato Yang Yuanqing, chairman e CEO di Lenovo -. Ma per costruire una crescita sostenibile nel lungo termine dobbiamo intraprendere azioni proattive e concrete in ogni parte del nostro business. Integreremo ulteriormente elementi delle recenti acquisizioni con la nostra parte “legacy” nei settori Mobile ed Enterprise, per favorire la costruzione del corretto modello di business con la giusta struttura dei costi. Ridurremo i costi nel nostro comparto dei pc e aumenteremo l’efficienza, per consolidare, aumentare le quote di mercato e migliorare la redditività. Attraverso questi sforzi riusciremo a essere una società globale più veloce, più forte e meglio allineata».

Per crescere ulteriormente nel futuro è già in atto la ristrutturazione del Mobile Business Group, nonché il riposizionamento dell’Enterprise Business Group. Nei pc si punta ad arrivare a una quota di mercato del 30%; inoltre c’è la volontà di puntare su tecnologia, Internet e nuovi approcci in ogni tipo di settore.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Trimestre positivo per Lenovo nonostante la crisi del mercato Pc

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *