«Trasformiamo le reti in strumenti di Analytics», la sfida di Extreme Networks | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuovi business

«Trasformiamo le reti in strumenti di Analytics», la sfida di Extreme Networks

di Marco Maria Lorusso

03 Mar 2014

Extreme Networks ha da poco alzato il sipario su Purview, una soluzione che fornisce alla rete funzioni di Analytics e Ottimizzazione e supporta lo sviluppo del business con analisi mirate sui dati. Una sfida tutta da seguire attraverso la voce di Gianluca De Risi, Technical Manager South Italy di Extreme Networks

 

Analizzare i dati, di ogni forma e dimensione, in tempo reale, aiutare le aziende e i manager a prendere decisioni nel momento esatto in cui è necessario farlo e con i migliori strumenti di analisi a disposizione. Oltre gli scenari futuristici e gli slogan “marketing” il fenomeno e soprattutto la sfida dei Big Data è tutta qui. Un’esplosione clamorosa di dati non strutturati imprevedibili per varietà, velocità e volumi. Un’esplosione ma anche una miniera d’oro della migliore specie. Una miniera fatta di informazioni sensibili che vanno però cercate, trovate e messe a disposizione delle linee di business. Questa dunque la sfida con la quale ogni operatore del mondo sta facendo più o meno i conti esattamente in questo momento, cercando di sviluppare le migliori soluzioni possibili, secondo la propria vocazione, storia, area di influenza e competenza.  

Una sfida che è anche dunque al centro delle strategie di un vendor come Exterme Networks e che, proprio su un asset chiave come l’infrastruttura di rete sta cercando di costruire la migliore strada per affrontare il viaggio verso i Big Data.

«Le imprese – racconta Gianluca De Risi, Technical Manager South Italy di Extreme Networks, nella foto – chiedono applicazioni che possano assicurare funzioni analitiche che migliorino la qualità delle decisioni aziendali, snelliscano le attività operative e incrementino sempre più la User Experience. In quest’ottica, con l’esplosione di trend come l’Enterprise Mobility, le applicazioni social e collaborative, senza dimenticare l’interesse verso l’adozione di servizi basati sul Cloud, l’infrastruttura di rete oggi è vista dalle aziende come un vero e proprio asset IT e risulta essere un fattore chiave per l’ottimizzazione delle applicazioni a supporto delle decisioni strategiche sul business». Per questo la società ha deciso di accelerare nello studio e nello sviluppo di soluzioni innovative in ambito networking, alzando il sipario su Purview una soluzione che garantisce informazioni contestuali correlando, in tempo reale, Big Data di pertinenza con applicazioni, utenti, luoghi e dispositivi collegati. «Questa tecnologia – racconta il manager – amplia il raggio di azione dei team IT e li collega alle linee di business, consentendo alle aziende di essere più competitive e, colmando il divario tra gestione della rete, sicurezza e business analytics, supporta le imprese nell’incremento di produttività e nella riduzione dei costi».

Nello specifico, Purview è in grado di analizzare e ottimizzare i dati delle applicazioni attraverso l’intero network, includendo i dati delle reti cablate/wireless, core/data center e reti cloud private/pubbliche.

«Solo chi, tra clienti finali e partner di canale, saprà sfruttare in maniera intelligente simili opportunità – spiega de Risi – potrà puntare a tassi di crescita importanti nei prossimi mesi anche nell’ambito di un mercato complesso come quello attuale. Avere la possibilità di monitorare, analizzare in tempo reale e mappare quello che avviene sulla rete di un proprio cliente, per esempio,  per un system integrator è una leva di business senza precedenti.

Purview analizza infatti le informazioni su come gli utenti si spostano all’interno del campus, di uno stadio o di un ospedale, supportando le aziende nel prendere le decisioni più opportune su servizi, prodotti o risorse da garantire, offrire, ottimizzando le attività operative e assicurando connessioni mobili a tutti».

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente