Speciale #HPEGPC, Delgrosso spiega il nuovo Partner Ready» | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Live da Boston

Speciale #HPEGPC, Delgrosso spiega il nuovo Partner Ready»

di Marco Maria Lorusso

14 Set 2016

In esclusiva per Digital4Trade, Paolo Delgrosso, guida del canale italiano della multinazionale, commenta il nuovo programma di canale. Una sfida fatta di focus sui nuovi strumenti di marketing anche in ambito social e stimoli forti sullo sviluppo di competenze in ben 11 aree tecnologiche

«E’ un evento chiave, atteso, densissimo di contenuti, per la prima volta lo viviamo insieme ad HP INC ma da separati, da aziende diverse. Ieri la sessione a loro dedicata, oggi la parte HPE. 15 mesi fa eravamo una realtà completamente diversa, oggi siamo due aziende separate, più flessibili e pronte a guidare il mercato grazie ai partner».

Stanco ma visibilmente soddisfatto, in diretta da Boston sede dell’#HPEGPC, Paolo Delgrosso, guida del canale italiano di HPE commenta in esclusiva per Digital4Trade gli annunci attesissimi, di giornata. «Ci sono qui con noi circa 30 partner italiani – commenta Delgrosso – ci hanno seguiti e stanno partecipando con grande attenzione perchè percepiscono il momento di accelerazione forte che questa azienda sta vivendo. Meg Whitman oggi è stata molto chiara con tutti, l’obiettivo è confermarsi leader delle principali aree di trasformazione digitale per le imprese e, per farlo, il canale è il nostro motore più potente. L’innovazione a tutti i costi però non deve essere una condanna, cloud, e in particolare cloud ibrido sono focus chiave ma non è detto che siano la destinazione obbligatoria di tutti i partner. Ci sono ancora importantissime opportunità legate a modalità di business ed erogazione di tecnologia “tradizionale” che possono e devono assolutamente essere seguite, cavalcate, sfruttate in ogni loro potenzialità. Per questo servono partnership flessibili e dinamche in grado di assecondare le tantissime e nuove tipologie di reseller che esistono e stanno nascendo sul mercato».

Un’innovazione flessibile dunque che si adatta e si modella sul DNA e sulla vocazione di ciascun partner cercando di esaltarne le specificità. «Esattamente – spiega Delgrosso – ed è proprio questo il cuore del nuovo porgramma Partner ready, lanciato oggi. Un progetto che punta a semplficare totalmente il modo di fare business con noi sia dal punto di vista dei processi sia dal punto di vista dell’accesso alle risorse marketing, tecnologiche e finanziarie con piattaforme innovative e dedicate. Non solo, il cuore sono soprattutto le competenze»,

Per la cronaca, infatt,i il nuovo programma permetterà ai partner di adottare molteplici modelli di business: sarà dunque possibile rivendere, ma anche gestire o integrare le soluzioni, persino svilupparli, senza essere “incasellati” in categorie più o meno rigide. Altre promesse per i partner sono quelle di poter prevedere più facilmente le proprie entrate, di poter contare su un sistema di deal registration che dovrebbe assicurare maggiori benefici, oltre che su un sistema di reporting semplificato.

«Il punto importante – precisa Delgrosso – è l’introduzione di 11 nuove aree di competenza per i partner, con l’obiettivo dichiarato di rendere il programma meno prodotto-centrico e più incentrato sulla capacità di rivendita delle soluzioni. Di queste, sei saranno già disponibili dal primo novembre: Application Development and Transformation; IT Automation and Orchestration; Incident Recovery/Data Backup and Recovery; Data Management Infrastructure and Architecture; Digital Collaboration; Intelligent Workspace. Le altre cinque competenze, che saranno invece introdotte entro i prossimi 12 mesi, sono: Risk Management and Secure Design; Threat Detection and Response; Data Discovery and Assessment; Data Analytics and Business Insight; Campus Mobility» 

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente