Rallenta la crescita nel mercato globale dei server | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Settori

Rallenta la crescita nel mercato globale dei server

di Gianluigi Torchiani

26 Ago 2015

Gartner rileva un incremento più contenuto rispetto al primo trimestre dell’anno. Tra i vendor si consolida la posizione di Lenovo

Nonostante la ormai imminente fine del supporto a Windows Server 2003, puntualmente arrivata lo scorso 14 luglio, il secondo trimestre del 2015 non è stato caratterizzato da una vera e propria corsa all’acquisto a livello globale. Lo rivelano i dati appena rilasciati da Gartner che, anzi, mettono in luce come, pur in un contesto positivo, ci sia stato un rallentamento della crescita rispetto al primo trimestre 2015, quando le spedizioni erano cresciute del 13% (+17,9% il giro d’affari). Nel secondo trimestre del 2015, invece, le spedizioni di server in tutto il mondo sono avanzate soltanto dell’8% anno su anno, mentre le entrate sono aumentate del 7,2% rispetto al secondo trimestre del 2014. A influenzare queste percentuali, così come per il mercato dei Pc, c’è il rafforzamento del dollaro rispetto alle altre valute, in particolare all’Euro, che ha ridotto la capacità di spesa dell’azienda nel’Europa occidentale.

Addirittura secondo Gartner è improbabile attendersi veri e propri boom nel terzo o quarto trimestre dell’anno, vista la persistenza degli effetti sul mercato valutario. Non è un caso che, dal punto di vista delle aree geografiche, la maggiore crescita sia avvenuta nel Nord America, dove si è assistito a un incremento delle vendite del 14,8%. Da un punto di vista tecnologico, bene la categoria di server x86, aumentata dell’8,3% nel secondo trimestre del 2015, mentre molto male sono andate le spedizioni dei server RISC / Itanium Unix, diminuite del 18,7%. Poco cambia a livello di vendor: HP ha mantenuto la prima posizione in classifica, con una quota di mercato del 25,2% in termini di giro d’affari. Lenovo, per effetto della progressiva integrazione della divisione x86 da IBM, ha sperimentato un aumento addirittura a tripla cifra (+526,5 per cento di crescita dei ricavi) e occupa ora la quarta posizione in classifica. Il trimestre, rispetto a un anno fa, è stato positivo per tutti i primi cinque vendor, a eccezione per l’appunto di Big Blue, che comunque resta il numero tre al mondo con una quota del 13,7% del fatturato mondiale, alle spalle di Dell (17,4%).

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Rallenta la crescita nel mercato globale dei server

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *