Quando i servizi possono realmente fare la differenza nell'era della Collaboration | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Interventi

Quando i servizi possono realmente fare la differenza nell’era della Collaboration

di Gianluigi Torchiani

06 Lug 2016

È fondamentale che le aziende rispondano alle richieste dei clienti velocemente e che risolvano i problemi prendendo rapide decisioni. Tutto ciò povrebbe essere raggiunto dotando i dipendenti della giusta tecnologia di UC

Claudio Mignone, Country Manager Polycom Italia
Capire che tipo di risorse siano necessarie nella propria infrastruttura è generalmente la prima domanda da porsi e un fattore estremamente importante da considerare quando si implementano soluzioni di Unified Communications (UC) per la collaborazione aziendale quotidiana. Fondamentalmente, si ha sempre bisogno di un’infrastruttura basata su soluzioni che possano andare incontro alle esigenze di business. Il punto è che le soluzioni, da sole, non bastano. Adottare nuove soluzioni di UC o, di fatto, qualsiasi nuova tecnologia in azienda, potrebbe essere una sfida. È proprio in questo caso che collegare servizi di gestione, professionali e di supporto alla tecnologia adottata, può risultare vantaggioso. Infatti, servizi dedicati alla UC aiutano le aziende a non distrarsi dall’obiettivo di incrementare la produttività, dal momento che una solida rete di supporto è già lì, pronta a risolvere ogni problema, anche quelli imprevisti.

L’importanza dell’adozione da parte dell’utente

È molto importante avere una roadmap chiara in modo da favorire un’estesa adozione della nuova soluzione all’interno dell’azienda: in base a questo piano, si definisce la portata della soluzione di UC in questione per raggiungere specifici risultati di business. Se non si tiene conto del numero di endpoint fisici o virtuali, diventa piuttosto complesso assicurare che tutti i sistemi siano completamente ottimizzati e funzionino a piena capacità in ogni momento; per esempio, se tutti i sistemi sono stati aggiornati con l’ultima versione software o se di fatto ogni endpoint sia sotto o sovra-utilizzato allo stato attuale. I servizi di gestione, come Polycom RealAccess, possono essere di aiuto per individuare quali tipo di terminali siano in uso, dove siaon localizzati, che versione software utilizzino e monitorare di conseguenza prestazioni, capacità e livello di utilizzo dell’infrastruttura UC. Dalla nostra esperienza, tali analytics sono ideali per ottimizzare l’infrastruttura di soluzioni di collaborazione, avere visibilità di dove e quanto gli strumenti di collaboration video, content e audio siano utilizzati in azienda e massimizzare così il ROI migliorando al contempo l’intera esperienza utente e incrementandone l’adozione.

Più valore alle soluzioni già esistenti

È fondamentale che le aziende rispondano alle richieste dei clienti velocemente e che risolvano i problemi prendendo rapide decisioni. Tutto ciò povrebbe essere raggiunto dotando i dipendenti della giusta tecnologia di UC. Per garantire che gli strumenti di collaboration in uso siano in perfette condizioni e funzionino bene, è necessario avere a disposizione un pacchetto di servizi UC completo. La soluzione Polycom RealAccess offre analytics basati su cloud e servizi di asset management con tutorial per facilitarne l’implementazione e l’adozione. Come risultato, le aziende possono concentrarsi di più sul proprio core business – lasciando gestire le questioni relative all’infrastruttura di collaborazione agli esperti. In questo consiste la reale differenza: il ROI può essere massimizzato e le aziende possono trarre dei benefici risparmiando tempo e denaro. Il Senior management in particolare tende a concentrarsi sullo sviluppo del business e non può permettersi di investire altro tempo nella risoluzione di problemi tecnici o nella gestione delle soluzioni mentre sta usando gli strumenti di collaboration per portare avanti il fatturato.

Quando la gestione è data completamente in outsourcing, non importa se l’infrastruttura è basata su cloud o on-premise, o, se ha un ambiente UC altamente complesso. I servizi di supporto per il completo monitoraggio e gestione da remoto possono offrire alle aziende più opzioni che vanno dall’assistenza tecnica standard ai servizi di supporto proattivo pensati per migliorare la funzionalità della soluzione e al supporto reattivo che garantisce la disponibilità continua di un’infrastruttura video – 24 x 7. Tutti questi elementi, insieme, aiutano a ottenere un ritorno sull’investimento migliore e in tempi più rapidi.

Cosa non possiamo misurare?

Oltre che comprendere il reale beneficio dei servizi UC, è veramente importante capire innanzitutto l’impatto della tecnologia a livello umano. La collaborazione è fatta da persone e quando i dipendenti adottano pienamente le soluzioni è fondamentale che l’esperienza utente sia eccellente e integrata in modo fluido nel flusso di lavoro grazie ad un’elevata facilità d’uso. 

* a cura di Claudio Mignone, Country Manager di Polycom Italy

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade