QlikView rafforza la presenza in Italia | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Intelligence

QlikView rafforza la presenza in Italia

di Redazione #Digital4Trade

06 Dic 2013

La società americana di origini svedesi specializzata nella business discovery apre la filiale, forte dei positivi risultati raggiunti

 

Da Master reseller e centro di competenza a filiale italiana. Così cambia la rappresentanza italiana di QlikView che diventa a tutti gli effetti parte integrante di QlikTech.

Alla guida, almeno per il periodo di transizione, c’è sempre Massimo San Giuseppe già presidente di QlikView Italy e oggi acting managing director della filiale.

La società americana di origini svedesi specializzata nella business discovery ha deciso quindi di alzare il livello della propria presenza in Italia “dando un segnale importante in un momento come questo” ha osservato San Giuseppe.

“È un segnale che arriva dal mercato, dai grandi clienti che hanno bisogno di una visione internazionale, supporto integrato e servizi a livello globale. In un Paese come l’Italia QlikTech non poteva non rispondere a questo tipo di esigenze. Noi già lo facevamo ma restando un’azienda privata non ruscivamo far seguire investimenti adeguati alla velocità con cui cresce il mercato”.

Così si è arrivati al cambio di passo che rappresenta “un’iniziezione di fiducia ed energia” per un mercato nel quale la filiale italiana cresce di circa il 15-20%. “Storicamente abbiamo clienti in tutti gli ambiti sia con singoli user sia con i grandi. La fascia più bassa delle microimprese la seguiamo per il tramite di accordi Oem con produttori di software come Teamsystem, San Marco Informatica, Inaz che raggiungono il piccolo cliente con le nostre tecnologie e poi abbiamo le grandi imprese che serviamo tramite partner come Cap Gemini, Reply o Accenture. Sono proprio i clienti più grandi che ci chiedono sempre di più visto che le nostre applicazioni diventano mission critical. Per questo dobbiamo garantire livelli di servizio elevati che comportano un’organizzazione sempre più efficiente”.

Con la nascita della filiale italiana si procederà al rafforzamento della struttura che a clienti e partner fornirà un servizio più esteso con servizi di marketing, tecnici e formazione. I partner potranno godere di una maggiore vicinanza con i programmi di canale della società che nel mondo realizza il 60% del proprio fatturato tramite i reseller.    

Il loro compito sarà di proporre la nuova piattaforma QlikView.Next progettata per ampliare il focus di QlikTech che punta a colmare il divario tra le soluzioni di visualizzazione o dashboard e le complesse piattaforme di Bi associate a modalità di business incentrate sui report.  L’approccio è quello del natural analytics che, come spiega Massimo San Giuseppe, non prevede vincoli di navigazione e rende la BI accessibile a un maggior numero di utenti. “La forza del Natural analytics è che non ci sono vincoli gerachici, si tratta di una forma di consultazione molto libera, dove non esiste il concetto di query. I dati vengono messi sul tavolo in un ambiente naturalmente in memory e associativo dove gli utenti possono navigare nelle infomazioni in maniera istantanea senza bisogno di lanciare query e avere un delay di tempo”. 

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade