«Progettazione a noleggio mensile o annuale», la rivoluzione di Autodesk | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuovi modelli di business

«Progettazione a noleggio mensile o annuale», la rivoluzione di Autodesk

di Marco Maria Lorusso

01 Ott 2013

La multinazionale software continua nel percorso verso i nuovi modelli di licensing e, per la prima volta, permette ai propri clienti di scegliere piani di noleggio mensile, trimestrale e annuale

Si paga in base al consumo, si evitano i costi delle licenze tradizionali, si sposa una logica fatta di flessibilità immediatezza innovazione… Cominciato da tempo, Autodesk compie l’ennesimo passo avanti nel cammino verso nuovi e più funzionali modelli di business. Modelli che fanno rima con cloud, pay as go e scalabilità…

Venendo alla cronaca, da oggi i clienti Autodesk potranno pagare in base al consumo l’utilizzo delle suite software Design and Creation, Autodesk 3ds Max, Autodesk Maya, e il nuovo Autodesk Maya LT.

«Per la prima volta – spiegano dalla società -, i clienti potranno acquistare l’accesso ad un’ampia gamma di software desktop di Autodesk con pagamento mensile, trimestrale e annuale, in aggiunta alle licenze tradizionali, avendo a disposizione una più ampia scelta tra le modalità di accesso e pagamento dei software Autodesk. In questo modo, per i progettisti, gli ingegneri e gli artisti degli effetti speciali  sarà semplicissimo iniziare ad utilizzare i software Autodesk senza costi di capitali iniziali e creando da subito progetti entusiasmanti. I clienti che scelgono di acquistare piani di noleggio mensile, trimestrale o annuale potranno godere di benefici simili a quelli riservati ai clienti con abbonamento Autodesk Subscription, inclusi aggiornamenti sui più recenti prodotti, accesso a un numero selezionato di servizi cloud Autodesk 360 e al supporto base».

«I nostri clienti chiedono maggiore scelta e flessibilità nella modalità di accesso al nostro portfolio di strumenti per la progettazione, ingegnerizzazione e intrattenimento. Siamo certi che questi nuovi piani di noleggio saranno apprezzati da tutte le tipologie di mercato a cui ci rivolgiamo, in particolare dai liberi professionisti, dalle startup o da quelle aziende che lavorano a progetto – ha commentato Andrew Anagnost, senior vice president of Industry Strategy and Marketing di Autodesk -. Questo modello di pagamento permette ai clienti di disporre dei migliori software, utilizzandoli solo nel momento di reale bisogno».  

Più scelta per i clienti

 

Le persone vogliono lavorare investendo meno soldi e tempo, e poter usufruire di prodotti e servizi che siano affittabili, condivisibili e acquistabili in abbonamento. Lisa Gansky, autrice di The Mesh: Why the Future of Business Is Sharingscrive: “Stiamo vivendo un momento in cui l’accesso ai beni, ai servizi e ai talenti è più importante che possederli”.

“Non è un segreto; è un periodo difficile per il mercato degli effetti speciali”, ha commentato Will Cohen, CEO e  produttore esecutivo della società inglese VFX start-up Milk. “Dobbiamo ripensare i modelli di business, e Autodesk, con il lancio di un piano di noleggio, potrà davvero contribuire a dare una svolta positiva al mercato. Avere scalabilità – ovvero la flessibilità di potenziare o meno i nostri strumenti in base al progetto – ci permette di essere più competitivi sul mercato degli effetti speciali”. 

Disponibilità

L’opzione di acquisto mensile, trimestrale o annuale è disponibile a partire dal 16 settembre 2013.  La disponibilità varia a seconda del paese. Per ulteriori informazioni visitare il sito http://www.autodesk.com/pay-as-you-go

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente