Password: come renderle sicure in poche mosse | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sicurezza

Password: come renderle sicure in poche mosse

di Gianluigi Torchiani

10 Mag 2016

Come rendere sicure le nostre password seguendo delle semplici ed efficaci regole. Kaspersky Lab consiglia 10 mosse per metterle al riparo dai rischi della Rete

Non sempre l’esperienza tutela da eventuali rischi. Chi scopre Internet per la prima volta, ma anche chi utilizza la Rete da tempo, l’esigenza che accomuna tutti è quella di riuscire a creare password che siano sicure per affrontare una tecnologia che avanza ogni giorno di più rendendo quindi anche i cyber criminali più preparati. In occasione della recente Giornata mondiale della password, Kaspersky Lab ha pensato di dare 10 utili consigli per imparare a usare le password nel modo più sicuro. A cominciare dal fatto che è meglio utilizzare da un minimo di 8 caratteri fino a un massimo di 15 andando di pari passo con la tecnica di verifica in due passaggi, i lettori di impronte digitali degli smartphone, il Captcha eccetera. Ma vediamo quali sono, nello specifico, i metodi di utilizzo più o meno corretti per usarle.

1) Sarebbe utile non utilizzare mai nomi propri e altre combinazioni come, per esempio, 123457, oppure, drago, o ancora qwerty.

2) Non bisognerebbe usare mai parole straniere scritte con lettere italiane perché gli hacker dispongono di dizionari speciali con queste combinazioni.

3) La cosa migliore sarebbe quella di memorizzare una combinazione che abbia un significato personale in modo da garantirne la sicurezza.

4) Un buon metodo, per ricordare una password, è quello di digitarla sulla tastiera molte volte, almeno una dozzina, in modo da poterla memorizzare senza poi dimenticarla.

5) Una password dovrebbe essere composta sia da cifre che da simboli e dovrebbe contenere lettere sia maiuscole che minuscole.

6) Un suggerimento che può essere scontato è quello di non rivelare mai a nessuno la password.

7) Se il dispositivo viene utilizzato da diverse persone, anche in questo caso non si dovrebbe mai rivelare la password, è consigliabile, quindi, creare un account diverso per chi lo usa.

8) Un suggerimento importante è quello di usare una password dedicata per gli account più importanti come, per esempio, il conto bancario online; in questo modo i criminali informatici avrebbero più difficoltà a sottrarre le credenziali d’accesso da una banca, ma potrebbero farlo con più facilità da un sito di incontri che potrebbe essere meno protetto.

9) Per scongiurare la violazione da parte di un hacker del vostro account, sarebbe opportuno abilitare la verifica di due passaggi su tutti gli account importanti.

10) Se invece si preferisce non memorizzare diverse combinazioni per le password, Kaspersky Lab suggerisce l’utilizzo di Kaspersky Total Security, funzionante sulle piattaforme pc, Mac, Android e iOS, che fornisce una componente integrata, Password Manager, che crea e archivia password in sicurezza; in questo modo sarebbe sufficiente avere una sola parola chiave perché il gestore di password sarebbe in grado di fare il resto mettendo in sicurezza i vari dispositivi.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade