Da 4ward nasce Alkalima, una piattaforma per la digital inclusion | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Iniziative

Nasce ALKALIMA, la piattaforma per la Digital Inclusion

di Redazione

29 Mag 2018

Il partner Microsoft 4ward realizza ALKALIMA, una piattaforma per abbatte le barriere linguistiche a supporto della PA moderna. Grazie a nuove tecnologie come AI e Machine Learning, infatti, le pubbliche amministrazioni possono aiutare i cittadini a migliorare il proprio stile di vita attraverso l’inclusione sociale

In Italia sono oltre 5 milioni gli stranieri regolari. L’integrazione spesso risulta difficile, soprattutto laddove non c’è un contatto lavorativo con persone che non siano della sfera familiare, o sia presente una difficoltà linguistica.

La pubblica amministrazione è da sempre attenta al problema dell’inclusione sociale; per questo motivo, 4ward, uno fra i principali partner Microsoft italiani, intende sfruttare l’innovazione fornita dai servizi cognitivi per abbattere le barriere culturali e linguistiche. Così nasce ALKALIMA – “parola” in arabo – una piattaforma strutturata sui Microsoft Cognitive Services e che sfrutta Microsoft Translator, capace di analizzare la voce, tradurla in testo, selezionare la lingua diversa e tradurre nuovamente il testo in voce. Un importante strumento di inclusione sociale dunque, che necessita solo di un PC, una connessione Internet, un microfono e un altoparlante, tutti strumenti che ogni pubblica amministrazione è in grado di ottenere per creare vere e proprie postazioni al servizio dei cittadini.

Il partner Microsoft 4ward sta anche progettando un Totem che fungerà da assistente virtuale capace di sfruttare l’AI e i servizi cognitivi di Microsoft e guidare quindi i cittadini in tutti i processi della pubblica amministrazione, come richieste di documentazioni, atti e informazioni. Nel caso in cui l’algoritmo non riesca a tradurre una determinata espressione, sarà possibile ricorrere ai sistemi di Virtual Communication basati su Skype. Non solo: la volta successiva non sarà più necessario l’intervento dell’operatore, poiché il sistema sarà in grado di apprendere grazie al Machine Learning.

«La missione di Microsoft è quella di aiutare persone e organizzazioni a ottenere di più grazie alla tecnologia. La collaborazione con 4ward per la realizzazione di Alkalima è un esempio di come la trasformazione digitale – trainata da Cloud e Intelligenza Artificiale – porti benefici non solo in termini di efficienza e produttività delle imprese pubbliche e private ma anche in termini di aiuto concreto ai cittadini. Siamo orgogliosi di questo progetto che consentirà di avvicinare la PA alle persone promuovendo l’integrazione nella nostra società sempre più multiculturale». commenta Simonetta Moreschini, Direttore della Divisione Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia.