Michael Dell ringrazia i partner: senza di voi impossibile l'acquisto di EMC | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dell World

Michael Dell ringrazia i partner: senza di voi impossibile l’acquisto di EMC

di Gianluigi Torchiani

21 Ott 2015

Il numero uno della compagnia ha evidenziato il ruolo crescente del canale. Ed escluso un ingresso diretto nell’arena del cloud pubblico

Un Michael Dell a tutto campo, quello che è intervenuto in occasione dell’attesissimo appuntamento con il Dell World. Arrivato a pochissimi giorni di distanza dall’acquisizione di EMC , costata la cifra record di 67 miliardi di dollari. Innanzitutto, il numero uno della società texana ha evidenziato che l’intera operazione non sarebbe stata possibile senza il forte canale di partner costruito dalla società negli ultimi otto anni. Dunque, un ulteriore riconoscimento dell’importanza della svolta commerciale messa in atto dalla società, prima focalizzata esclusivamente sulla vendita diretta. E che rappresenta un messaggio chiaro per tutti i partner, magari preoccupati in questa fase di passaggio: anche la nuova mega società che nascerà dal 2017 continuerà dunque ad avere a cuore il canale. Dell ha poi evitato di rinfocolare la polemica con Meg Witman, ceo di HP, che nei giorni successivi all’annuncio EMC-Dell aveva evidenziato i rischi dell’operazione per partner e clienti finali. La risposta di Dell è stata minimale: “Credo che HP sia un grande partner di VMware”, per poi aggiungere un laconico “Lasciamo che i fatti parlino da soli”.

Insomma, l’uscita del numero uno di HP non è piaciuta molto dalle parti di Round Rock e non poteva essere altrimenti. Dell è stato poi incalzato sulle strategie della società sull’ambito cloud, in particolare sulla presunta intenzione di entrare direttamente nel business del cloud pubblico. Che è stata ulteriormente rinfocolata dall’annuncio di queste ore di EMC e VMware per la creazione di una divisione per i servizi cloud (in realtà ibridi) sotto il marchio Virtustream. La possibilità di una concorrenza è stata smentita da Dell, che anzi ha evidenziato come la teoria del “tutto sta andando verso il cloud pubblico” assomigli a quella degli anni scorsi sulla imminente morte del Pc.

Che, come noto, non si è verificata. Dunque, per ora, sembra esclusa un ingresso diretto di Dell in questo segmento, ma ovviamente l’interesse della società per le altre forme di cloud (dunque viste come vitali) è elevato. Nessun disimpegno, poi, sul fronte Pc: qui Dell vede una forte possibilità di crescita, in particolare nel mercato domestico cinese, considerando anche il basso tasso di penetrazione attuale.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Michael Dell ringrazia i partner: senza di voi impossibile l’acquisto di EMC

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *