Le soluzioni ZyXEL alla base del Wi-Fi del Museo Egizio di Torino | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il caso

Le soluzioni ZyXEL alla base del Wi-Fi del Museo Egizio di Torino

di Gianluigi Torchiani

23 Nov 2015

Il vendor è stato scelto dal celebre museo per creare tutta l’infrastruttura wireless, con lo scopo di implementare l’accessibilità in tutte le zone espositive

Valerio Rosano, Country Manager di ZyXEL Communication Italy
Sono moltissimi i tesori che appartengono al nostro Paese di cui possiamo andare fieri e uno dei più rappresentativi è il Museo Egizio di Torino, ancora di più ora che è stato ulteriormente ristrutturato. ZyXEL, vendor specializzato in networking, wireless, security e connettività, è stato scelto proprio da questo Museo per contribuire al progetto di ammodernamento tecnologico. ZyXEL ha creato un’infrastruttura wireless per poter implementare l’accessibilità in tutte le aree espositive, offrendo poi una vasta serie di servizi sfruttabili attraverso il Wi-Fi; inoltre, è stata separata questa rete virtuale dall’altra presente e dedicata solo ai dipendenti del Museo.

«Siamo fieri che il Museo Egizio abbia scelto ZyXEL per contribuire all’attualizzazione dei suoi canali di accesso – ha dichiarato Valerio Rosano, Country Manager di ZyXEL Communication Italy – e soprattutto che le soluzioni adottate, che spaziano in tutti gli ambiti del nostro business, possano essere messe al servizio di un polo turistico altamente strategico e funzionale non solo per il territorio locale, ma per tutto il Paese. La tecnologia Wi-Fi incrocia la storia scrivendone un nuovo capitolo e ZyXEL è pronta a porre la propria firma in questo importante processo che si è avviato».

Ma ZyXEl non si è limitata ad allestire il servizio di connettività, networking e security, ma ha curato nel dettaglio anche la parte estetica degli ambienti, nascondendo ai visitatori l’installazione di alcuni AP in modo che non risultassero visibili agli occhi di chi visita le varie sale espositive.

«L’inaugurazione del Museo Egizio, il primo aprile di quest’anno, è stata il frutto di un grande progetto di rifunzionalizzazione, restauro e messa in sicurezza – ha puntualizzato la Fondazione Museo delle Antichità Egizie in una nota -. Il nuovo Museo Egizio crede fermamente nell’importanza dell’accessibilità sia da un punto di vista intellettuale sia da un punto di vista materiale. Consci che queste si possano realizzare anche dotandosi di un’infrastruttura wireless in tutte le aree espositive siamo lieti di poter contare, in questa sfida, su ZyXEL e i suoi servizi».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade