La tecnologia Force Touch sarà al centro del nuovo iPhone 6s | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La tecnologia Force Touch sarà al centro del nuovo iPhone 6s

di Gianluigi Torchiani

11 Ago 2015

Si moltiplicano le indiscrezioni sul nuovo dispositivo di casa Apple, che dovrebbe essere presentato il prossimo 9 settembre

iphone 6s non ufficiale
Manca ormai meno di un mese al 9 settembre, data in cui, con ogni probabilità saranno presentati i nuovi iPhone 6s e iPhone 6 s Plus in un evento ufficiale Apple. I rumors, come da copione, si susseguono: la novità che rimbalza su molti siti è la probabile integrazione nei nuovi melafonini della tecnologia Force Touch, già presente negli Apple Watch e nei trackpad dei nuovi MacBook, che consente il riconoscimento dell’intensità della pressione del dito. Nel nuovo iPhone questa tecnologia dovrebbe essere utilizzata per accedere ad alcune scorciatoie, visualizzare i menu e attivare nuove funzioni, semplificando o eliminando alcuni passaggi per gli utenti. Altra novità dovrebbe essere l’aumento dello spessore laterale della scocca, in modo da rinforzare e rendere più resistente il dispositivo, che non dovrebbe più piegarsi come nella precedente versione (il cosiddetto effetto bendgate). Anche le fotocamere installate dovrebbero essere ulteriormente perfezionate e potenziate, in risposta alla crescente competizione esistente su questo fronte anche da parte di molti otsider del mercato telefonico.

Più incerta è, invece, la possibilità che a settembre sia presentato anche l’iPhone 6c, il cosiddetto iPhone mini di cui si parla da tempo, che dovrebbe essere più economico. Da notare che, nonostante i dispositivi non sia stato presentato e non sia neanche chiara la data di commercializzazione, la società taiwanese GI Securities propone già delle stime di vendita. Che non sono particolarmente positive: Apple nel quarto trimestre 2015 sarebbe infatti destinata a vendere meno smartphone rispetto a un anno prima, a causa della fragilità del mercato cinese ma anche perché le innovazioni dell’iPhone 6 s (in particolare il Force Touch) non sono considerate tanto dirompenti da spingere i consumatori all’acquisto. Ma, con soltanto indiscrezioni sotto mano, appare quanto mai affrettato emettere giudizi sulle prospettive del nuovo device della casa di Cupertino. 

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade