Kaspersky: nuova sede milanese per seguire il mercato Enterprise | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VIDEOINTERVISTA

Kaspersky: nuova sede milanese per seguire il mercato Enterprise

di Gianluigi Torchiani

07 Set 2015

L’inaugurazione dei nuovi uffici del vendor diventa occasione per presentare a clienti e partner i nuovi pacchetti per il consumer, sempre più orientati alla protezione multi-device

Crescita del mercato, nuovi equilibri nei target di riferimento e aumento delle persone a presidio dei clienti e del canale hanno portato Kaspersky Lab Italia nei nuovi, ampi e moderni, uffici della sede milanese, all’interno dei nuovi grattacieli che stanno ridisegnando lo skyline dell’area Porta Garibaldi del capoluogo lombardo. Una sede inaugurata alla presenza di un nutrito numero di partner e clienti, ai quali, per l’occasione, è stata anche presentata la versione 2016 dell’offerta Consumer, la quale si compone di Kaspersky Anti-Virus, di Kaspersky Internet Security e di Kaspersky Internet Security Multi-Device.

«Risale al 2008 il primo ufficio italiano, a Roma, inizialmente dedicata allo sviluppo e al presidio del mercato consumer – spiega Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky Lab per l’Italia -, raggiungendo in breve tempo una leadership su questo target che intendiamo difendere, proponendo prodotti altamente performanti la cui affidabilità è universalmente riconosciuta dai maggiori test indipendenti. Prodotti di cui oggi presentiamo la versione 2016, caratterizzata da importanti potenziamenti. A Milano, invece, siamo presenti già da 4 anni, e gli spazi sono rapidamente diventati stretti soprattutto a seguito del lancio, due anni orsono, della nostra linea di soluzioni dedicata al mondo Enterprise, la quale ha riscontrato un crescente interesse sul canale dei partner a valore».

Un target business che si concentra in gran parte al Nord Italia, come anche il canale a valore aggiunto che lo segue. Motivo che ha portato il vendor a reclutare tecnici presales e personale a supporto del trade, facendo arrivare a 20 le persone in sede, con la prospettiva di ampliare ulteriormente la numerica a 30 risorse. Ma nonostante l’impegno sul fronte Enterprise, Kaspersky non intende certo lasciare spazio alla concorrenza sul lato Consumer, e puntuale è arrivata la versione aggiornata dei propri pacchetti dedicati all’uso personale, i quali pongono particolare attenzione ai device mobili.

Alexander Moiseev, Managing Director di Kaspersky Lab Europe
«I rischi sul fronte Mobile si stanno sempre più moltiplicando – interviene Alexander Moiseev, Managing Director di Kaspersky Lab Europe -, sia per il fatto che i dispositivi mobili hanno ormai un elevatissimo utilizzo tra l’utenza, tra laptop, smartphone e tablet che diventano sempre più elementi integranti del nostro stile di vita. A questi si stanno poi aggiungendo rapidamente tutti gli alltri oggetti connessi a Internet, a partire dalle TV fino al più esteso fenomeno dell’Internet of Thing, che apre vastissimi fronti sia di utilizzo, ma anche di possibile attacco da parte dei cyber criminali».

Sulla base di queste considerazioni è quindi stata presentata l’offerta dedicata al Consumer, ossia i pacchetti Kaspersky Antivirus 2016 e Kaspersky Internet Security Multi Device 2016, quest’ultima un’unica soluzione per pc, Mac e dispositivi mobili Android che garantisco una grande quantità di moduli di protezione, tra cui sicurezza da malware, gestione multi-device, tutela della privacy, funzionalità Safe Money , oltre a parental control e a una generale ottimizzazione delle prestazioni e aumentata facilità d’uso. A queste due soluzioni si aggiungerà, entro la fine dell’anno, Kaspersky Total Security Multi Device, la quale includerà anche la gestione delle password e la protezione dei file.

«Prodotti sui quali stiamo attivando un’importante campagna di comunicazione – spiega Aldo Del Bò, Marketing Director di Kaspersky Lab Europe – che funga da volano al business dei nostri partner, ai quali è da ascrivere gran parte della nostra crescita, grazie alla creazione di un vero e proprio ecosistema a copertura e supporto del mercato. Una campagna molto visibile, che toccherà anche media non specialisti, in modo da portare cultura della sicurezza sia nell’ambiente domestico, sia in quello enterprise. A livello locale si intensificheranno le iniziative di marketing dedicate al canale, sfruttando anche l’effetto della partnership che ci lega a Ferrari, a beneficio di una maggiore fidelizzazione dei nostri partner e dei loro clienti».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade