Intel Security e la scommessa della visione d'insieme | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Intel Security e la scommessa della visione d’insieme

di Marco Maria Lorusso

17 Feb 2015

Con la progressiva integrazione in Intel, ai partner si chiede di guardare oltre la vendita delle singole tecnologie, come racconta Emilio Turani, Regional Director Network di Intel Security

Il cuore di McAfee, la potenza di fuoco di Intel. L’integrazione è completa, ora per il mercato, i partner, i clienti finali l’opportunità più grande si chiama Intel Security. Un cambiamento che, inevitabilmente, provocherà delle novità anche per tutti gli operatori di canale. Come racconta Emilio Turani, Regional Director Network di Intel Security. «Si tratta di un progetto ambizioso, in pratica è uno dei tre pilastri su cui si fonda l’intera strategia di Intel. L’approccio non sarà più quindi soltanto verticale sulle singole tecnologie (posto che ne abbiamo ben nove censite sul quadrante magico di Gartner), ma il focus si sposterà piuttosto sull’unione di queste tecnologie end to end, che dovranno essere sempre più interoperabili. È evidente che il canale beneficia di tutto questo, perché si viene incontro a un’esigenza di mercato sempre più spinta. Oggi, infatti, il rivenditore non può essere solo il selezionatore o integratore di una determinata tecnologia best of breed, ma deve guardare oltre e assicurarsi che queste siano interoperabili, scalabili, garantire continuità di servizio e un reale Roi (Return of investment) nella security e, soprattutto, un sostanziale miglioramento nel costo di possesso e di amministrazione». 

Il programma più sicuro

Al canale è dedicato il programma Intel Security Alliance, che presenta livelli di partnership che garantiscono la flessibilità necessaria a soddisfare le esigenze delle aziende in espansione. I partner che investono nel programma ottengono un maggiore impegno da parte di Intel Security sotto forma di premi, incentivi per le vendite e supporto dedicato. Come precisa Turani: « Noi supportiamo il canale a più livelli, dando per scontato che le certificazioni tecniche siano alla base del lavoro dei nostri partner. Quello su cui stiamo lavorando, ed è particolarmente importante a livello di Intel security, è sulla cultura e sull’approccio che vogliamo che il nostro canale trasmetta ai clienti finali. In questo senso teniamo anche dei corsi sales pensati per venire incontro alle esigenze di un mercato che non guarda solo più alla richiesta di un determinato prodotto, ma abbiano piuttosto una visione olistica di insieme, ovvero un approccio consulenziale a 360 gradi verso il cliente finale. Puntiamo molto su questo aspetto e riteniamo di essere il vendor oggi al mondo che possa offrire il portafoglio più ampio di soluzioni per rispondere a un mercato sempre più esigente ». 

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente