Il Dipartimento di Scienze del Farmaco di Padova comunica in sicurezza con Fortinet | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Case History

Il Dipartimento di Scienze del Farmaco di Padova comunica in sicurezza con Fortinet

di Gianluigi Torchiani

20 Dic 2016

La rete della struttura universitaria è stata ammodernata grazie alle soluzioni di sicurezza del vendor e al supporto del partner tecnologico Lantech

La disponibilità della rete Internet rappresenta ormai una precondizione indispensabile per qualsiasi attività lavorativa. A maggior ragione per quelle legate all’istruzione, che devono poter contare su un accesso sicuro ed efficace sia degli studenti che del corpo docenti, In questo senso un’esperienza felice ha riguardato il Dipartimento di Scienze del Farmaco di Padova. Una struttura nata nel 1533, che oggi rappresenta un centro di riferimento per la ricerca e l’insegnamento in tema di chimica, farmacologia e tossicologia. Attualmente, conta 50 laboratori di ricerca, 10 aule e 7 laboratori per l’attività didattica sperimentale, al servizio di circa duemila studenti. Recentemente, il Dipartimento ha avuto la necessità di rinnovare la sua rete, con un occhio anche ai costi. La scelta degli strumenti tecnologici è ricaduta su Fortinet, mentre la realizzazione vera e propria del progetto su Lantech.

La situazione di partenza era abbastanza complessa: Il dipartimento nasce su tre palazzi tra di loro fisicamente separati con reti a sé stanti, dunque c’è stata innanzitutto la necessità di un’unificazione delle reti nell’ottica di una standardizzazione dei servizi all’utenza. Nel corso del progetto è nata anche l’esigenza di poter offrire a studenti e docenti un accesso alla rete Eduroam, infrastruttura che collega una serie di prestigiosi atenei a livello mondiale e che permette agli utenti stranieri che frequentano gli ambienti del Dipartimento – studenti, ma anche docenti e ricercatori – di connettersi ovunque usando le proprie credenziali, avendo accesso agli stessi strumenti ed applicazioni. L’infrastruttura completa del Dipartimento comprende quindi oggi una rete wireless, per l’accesso alla rete Eduroam, e una più classica rete cablata, per le attività quotidiane e l’utilizzo di laboratori e uffici.

Il Dipartimento di Scienze del Farmaco ha implementato quindi dei firewall FortiGate 600D per garantirsi la sicurezza perimetrale, e degli access point FortiAP 300 per assicurarsi connettività wireless sicura all’interno degli edifici. Prodotti che sono stati scelti perché rispondevano, alle esigenze di scalabilità e di gestione semplificata, ma anche e soprattutto permettevano di integrare anche i nuovi device mobili sempre più spesso utilizzati da docenti e studenti. Le soluzioni scelte dal Dipartimento sono parte integrante del Security Fabric di Fortinet, un’architettura di sicurezza estesa e flessibile che si propone di proteggere le aziende nel loro complesso, indipendentemente dalle piattaforme e tecnologie specifiche adottate.

«I firewall di Fortinet rispettano le caratteristiche funzionali che avevamo previsto per la sicurezza perimetrale ed applicativa della nuova infrastruttura di rete”, ha spiegato Luciano Menegazzo,  Responsabile di Rete del Dipartimento di Scienze del Farmaco – . In particolare, il Next Generation Firewall di Fortinet ci permette di avere un maggiore controllo sul traffico di rete, poiché attraverso un meccanismo di policy possiamo regolamentare, per utente e dispositivo, l’accesso a determinati applicativi e siti web». L’implementazione è stata seguita da Lantech, partner tecnologico di Fortinet, che ora si occupa anche della gestione della nuova infrastruttura del Dipartimento, con il proprio servizio H24 e 7/7 di monitoraggio, denominato LION Networking.

«Con le soluzioni Fortinet e i servizi di Lantech, abbiamo rinnovato completamente l’infrastruttura di rete, sia cablata che wireless – ha aggiunto Menegazzo – . Ora disponiamo di un network moderno e performante, che permette a studenti e docenti di accedere a servizi avanzati online, con la tranquillità di una protezione di alto livello. La rete del Dipartimento è stata segmentata, separando logicamente la parte dedicata alle attività di ricerca da quella destinata alla gestione quotidiana delle comunicazioni. Questo ci ha permesso di offrire servizi personalizzati alle varie tipologie di utenti, garantendo loro massima affidabilità e sicurezza, il tutto su un’unica rete fisica».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade