#HPDiscover: operativa dal primo novembre la divisione in due di HP | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Eeventi

#HPDiscover: operativa dal primo novembre la divisione in due di HP

di Gianluigi Torchiani

03 Giu 2015

L’annuncio è stato fatto direttamente dal Ceo Meg Whitman, che ha delineato anche la strategia di business della nuova Hewlett-Packard Enterprise

Si delinea definitivamente la strategia della nuova HP per il futuro. Innanzitutto per quanto riguarda i tempi: nel corso dell’evento HP Discover, che sta svolgendo in queste ore a Las Vegas, l’amministratore delegato Meg Whitman ha chiarito che la separazione tra HP Inc e Hewlett-Packard Enterprise, preannunciata lo scorso ottobre, diventerà operativa dal prossimo primo novembre. Successivamente la Whitman ha svelato nei dettagli il nuovo modello di business di Hewlett-Packard Enterprise, che si concentrerà su come aiutare le imprese a muoversi dalle infrastrutture IT tradizionali verso i modelli di cloud ibridi, andando oltre il concetto di silos. «Ci siamo chiesti, come possiamo mettere HP nella posizione migliore non solo per sopravvivere ma anche per prosperare »? ha spiegato la Whitman. La risposta sta nella nuova strategia del gruppo, che è stata riassunta dal Ceo con quattro verbi: trasformare, proteggere, potenziare e abilitare.

Quello della trasformazione è stato un tema che ha attraversato l’intero keynote dell’azienda: l’obiettivo della nuova HP è di trasformare gli apparati IT aziendali dando vita a un nuovo tipo di infrastruttura del tutto ibrida, capace cioè di combinare gli esistenti asset on premise e hardware con i cloud pubblici e privati, così da massimizzare le prestazioni e il costo. Questo modello ibrido potrà poi essere adeguatamente protetto con sistemi di backup HP e i suoi prodotti e servizi di sicurezza informatica più tradizionali, senza compromettere la flessibilità e la velocità delle implementazioni cloud per le imprese. Per quanto riguarda l’Empower, l’idea è quella di aiutare i clienti a sfruttare al meglio i propri Big data e analytics, che dovranno essere integrati con i processi di business di un’impresa. Infine, il concetto di abilitare interessa soprattutto l’ambito workplace: l’obiettivo di Hewlett-Packard Enterprise è consentire ai propri clienti di abbracciare il lavoro a distanza e flessibile in modo sicuro ed efficace.

«Queste quattro aree di trasformazione rappresentano la nostra visione di dove il mercato è diretto e di che cosa avranno bisogno i nostri clienti», ha detto Whitman. Secondo cui la divisione in due dell’azienda aiuterà a raggiungere un maggiore livello di efficienza. Oltre alla strategia aziendale, nel corso di Hp Discover, sono anche stati fatti una serie di annunci importanti, il più eclatante dei quali è probabilmente il rinnovo della partrnership con Dreamworks, il colosso dell’animazione, che utilizzerà HP Datacenter Care – Infrastructure Automation per velocizzare le sue infrastrutture IT. Altri annunci hanno riguardato alcune innovazioni per HP Helion e l’introduzione di HPLean FT, una soluzione di test aumotizzata per gli sviluppatori. 

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

#HPDiscover: operativa dal primo novembre la divisione in due di HP

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *