Hp ePrint come funziona la stampa via Cloud | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

printing

Hp ePrint, come funziona e perché è apprezzata la stampa via Cloud

di Redazione #Digital4Trade

07 Nov 2017

La stampa in cloud, un trend che non rallenta. Con il lancio delle famiglie di stampanti dotata di tecnologia Hp ePrint per la stampa da remoto, il vendor ha dato una risposta concreta all’uso delle app anche in azienda

I servizi di stampa da remoto e in cloud stanno suscitando sempre maggiore interesse da parte degli utenti e dei system integrator, di pari passo con l’aumento della loro dimestichezza alle soluzioni in cloud. Una consapevolezza che ha fatto precorre i tempi ad Hp qualche anno fa quando, ancora unita alla sua anima business prima dello split in HPE, diede con la propria soluzione Hp ePrint la possibilità di lanciare e gestire la stampa di documenti via Cloud, attraverso la mail o il cellulare, aveva sollevato l’interesse di molti, sdoganando anche in ambito B2B l’uso dello smartphone. In un periodo in cui il boom delle app ancora non aveva raggiunto i picchi di questi anni. Ancor meno per le app di tipo business.

hp eprint
La tecnologia Hp ePrint consente la stampa da remoto comandata da device

Hp ePrint, come stampare dal Cloud

Hp ci pensò, dicevamo, in anticipo sui tempi, lanciando il proprio servizio Hp ePrint, che ancora oggi continua a essere integrato nelle macchine del vendor, rivelando una tecnologia apprezzata dai consumatori che con gli anni ne ha preso sempre maggiore confidenza. In pratica le stampanti della famiglia ePrint sono dotate di un indirizzo di posta elettronica che le collega con il cloud e il Web, che consente di ricevere l’ordine di stampa da qualsiasi dispositivo collegato a Internet, ovunque esso sia, e senza bisogno di installare alcun driver.

Hp ePrint: quali device servono

Basta, quindi una connessione Internet per lanciare la stampa, visto che il comando di stampa viene inviato via posta elettronica, quindi è sufficiente anche il solo smartphone collegato a una rete per attivare la macchina. Una funzione probabilmente nata per allettare il pubblico consumer ma che nell’era dello smartworking e del BYOD ha avuto crescente interesse da parte delle aziende, abilitando di fatto la forza lavoro dislocata a utilizzare gli strumenti di stampa da remoto, nell’ottica di una condivisione dei documenti e di una produttività senza interruzioni.

Hp ePrint: come collegarsi

La tecnologia Hp ePrint si basa su un software in grado di effettuare in maniera autonoma il collegamento con le stampanti disponibili, sia le macchine collegate a Internet, sia quelle collegate a Wi-Fi Direct e a Hp Wireless Direct. Queste due ultime sono funzioni che permettono ai differenti dispositivi, quali smartphone, pc o tablet, di connettersi direttamente alla stampante tramite rete wireless senza usare un router wireless; è sufficiente collegarsi al segnale HP Wireless Direct o Wi-Fi della stampante come quando si collega un dispositivo Wi-Fi a un hotspot o a una nuova rete wireless.

Inoltre, possono essere rilevate le stampanti con funzionalità di Near Field Communication (NFC) che sono nel raggio d’azione, oltre alle macchine che collegate a Internet sul cloud e che risultano registrate ad HP Connected, la piattaforma che gestisce i servizi di stampa attraverso il web accessibile attraverso account personale.

Hp ePrint: come stampare senza stampante

Per i lavoratori in viaggio, la funzione Hp ePrint può rivelarsi particolarmente utile, potendosi appoggiare ai tanti punti di servizi printing presenti capillarmente in Italia e all’estero, come FedEx o UPS o, nel caso di documenti particolarmente sensibili per i quali sia necessaria un livello ulteriore di sicurezza, è possibile inviare il documento al cloud HP JetAdvantage On Demand, l’ambiente di stampa condiviso che riserva aree personali accessibili attraverso autenticazione, per poi stamparlo successivamente tramite un accesso protetto.

Hp ePrint: Apple iOS escluso

Pochi e semplici gli step da percorrere e le varie opzioni di collegamento per abilitare il device al servizio Hp ePrint. Riepilogando: innanzitutto occorre fare il download dell’applicazione, dal sito www.hp.com/go/ePrintSoftware per pc o tablet oppure direttamente dalla app su smartphone, di cui è disponibile anche una versione Enterprise. Le app sono disponibili per Android e Amazon Fire, mentre a partire da maggio di quest’anno non è più possibile utilizzarla con i dispositivi Apple iOS.

Hp ePrint: come funziona

Una volta installata l’applicazione si può identificare il documento da stampare e si deve selezionare l’opzione HP ePrint+JetAdvantage per potere stampare direttamente con le macchine collegate su web o con quelle connesse a HP Wireless Direct o Wi-Fi Direct disponibili nei dintorni.

Per utilizzare le stampanti registrate sul cloud HP Connected è necessario registrarsi oppure è possibile connettersi ai centri di servizi di stampa pubblici (FedEx o UPS) per fruire di un accesso sicuro da cui scaricare e stampare.

La registrazione ad HP JetAdvantage On Demand è necessaria per chi intende memorizzare documenti sensibili e privati e stamparli successivamente attraverso un accesso sicuro.

Oppure, ancora, è possibile rilevare le stampanti dotate di funzionalità NFC nei paraggi attraverso la funzione touch-to-print, ovviamente se il device integra tale funzione.

 

 

 

  • arrow_upward
  • arrow_downward
  • share
    12 Share
Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade