F-Secure protegge la privacy degli utenti Mac | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Protezione online

F-Secure protegge la privacy degli utenti Mac

di Gianluigi Torchiani

06 Mag 2015

L’azienda finlandese ha presentato Freedome for Mac, la nuova app pensata per gli utenti Mac in grado di gestire e controllare la privacy online

Utilizzare un MacBook è spesso una scelta ben precisa. L’estetica e l’usabilità che caratterizzano i dispositivi Mac ne fanno dei prodotti unici, ma questo comporta anche andare incontro ad alcuni problemi che chi utilizza un pc solitamente non ha: usare dispositivi Mac in luoghi in cui il Wi-Fi è gratuito, per esempio, espone gli utenti a seri rischi per la propria privacy. Per ovviare a questi tipo di problemi, F-Secure ha reso disponibile la nuova app Freedome for Mac che aiuta gli utenti OS X a gestire e controllare la loro privacy online. Secondo un’indagine condotta da F-Secure, gli utenti Mac adottano meno precauzioni riguardo la loro privacy online rispetto agli utenti pc; circa il 36% dei fruitori di dispositivi Mac utilizza Wi-Fi pubblici almeno 3 volte la settimana e la stessa indagine ha rivelato che il 32% degli stessi non usa nessuna protezione online generando così un’esposizione al rischio decisamente alta.

«Sia gli utenti Mac che di pc hanno le stesse esigenze di privacy, ma ciò che è più interessante è che gli utenti Mac tendono a pensarci meno andando incontro a più rischi – ha spiegato Samu Konttinen, executive vice president, Consumer Security di F-Secure -. Per esempio, gli utenti Mac sembrerebbero essere più inclini a fare operazioni di banking online usando un collegamento Wi-Fi pubblico in un bar, ma sono meno propensi a considerare che il traffico dai loro Mac è facile da intercettare dal Wi-Fi pubblico così come avviene per il traffico da telefoni o pc Windows. Usare Freedome ti permette di non dover sottostare a blocchi geografici che non ti permettono di accedere ai tuoi contenuti preferiti perché hai un indirizzo IP sbagliato e di non dover accettare di veder invasa la tua privacy per usare il Wi-Fi pubblico gratuitamente. Freedome ti aiuta a combattere contro tutto questo». In particolare, Freedome genera un tunnel VPN protetto per il traffico Internet che garantisce agli utenti una protezione efficace contro i criminali informativi, inoltre, consente di scegliere tra 17 posizioni virtuali così da poter raggirare i blocchi geografici sul Web per restringere l’accesso ai contenuti bloccati.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade